I vini che hanno il sapore del mare

I vini che hanno il sapore del mare


Quando si parla di Gallura si pensa subito al suo cuore di granito e alle splendide rocce che la contraddistinguono. Eppure c’è una piccola parte dove è la sabbia a predominare: Badesi, comune costiero ai confini occidentali della Gallura tra Castelsardo e Isola Rossa, dove enormi dune sabbiose coperte di vegetazione fanno da cornice a 8 km di spiaggia incontaminata e selvaggia. Le vigne sono situate in questo contesto, a pochi passi dal mare fino alla dolce collina che sovrasta il Golfo dell’Asinara. Non è facile coltivare sulla sabbia: mancano tante sostanze nutritive, l’acqua scarseggia, eppure da sempre questo territorio è riconosciuto come particolarmente vocato per la coltivazione della vite. La vitis vinifera qui resiste alla siccità e si può coltivare a piede franco, perché “siamo in uno dei pochi posti in Italia e nel mondo dove la sabbia lo permette. Vicinanza del mare, esposizione al maestrale, suoli sabbiosi e scelta rigorosa di vitigni autoctoni sono i fattori che ci permettono di produrre vini con caratteristiche organolettiche inconfondibili e rare, certificate dalla IGT Isola dei Nuraghi, dalla DOCG Vermentino di Gallura e dalla DOC Vermentino di Sardegna”.

La Cantina Li Duni è nata nel 2003 dalla passione di un gruppo di amici, proprietari di vigneti, con l’obiettivo di dare seguito alla migliore tradizione vitivinicola della zona. “Per noi produrre un buon vino non è un lavoro: è una passione, qualcosa che facciamo ogni giorno con il sorriso e l’orgoglio di mettere in bottiglia il frutto della nostra terra”. Vini di grande struttura e personalità, piacevolmente sapidi e minerali, disponibili in tre linee: Le Maree (giovani e freschi, rappresentano un approccio più disimpegnato ai vitigni tradizionali di queste zone), Le Sabbie (la massima espressione dei vitigni tipici locali allevati nei vigneti più vecchi impiantati sulle sabbie) e Le Brezze (prodotti in pochi esemplari estremamente particolari e ricercati).

Ed è proprio a questa linea che appartiene il Vermentino di Sardegna Doc Spumante Li Junchi 2018 premiato con una Medaglia d'Argento dalla Sezione speciale FORUM SPUMANTI Comune di Valdobbiadene del Concorso Enologico Internazionale Città del Vino di quest’anno. La spumantizzazione avviene mediante metodo Charmat con i soli zuccheri delle stesse uve. Il colore dorato fa da preambolo cromatico ad un profumo floreale e fruttato e gusto fresco e vellutato, con retrogusto lievemente amarognolo tipico del Vermentino. Ideale come aperitivo, può abbinarsi a salumi non stagionati, formaggi freschi e pasticceria secca.