Nuove varietà di vite per affrontare la viticoltura

Nuove varietà di vite per affrontare la viticoltura


Grazie a Inwinelab - il nostro portale innovativo sull'uva e tutte le sue diverse possibili caratteristiche, basato su oltre 60 anni di esperienza nel mondo della vitivinicoltura - offriamo al crescente numero di amatori, aziende agricole e cantine che ottengono vini di alta qualità da nuove varietà la personalizzazione delle proprie viti e la possibilità di puntare ad una viticoltura naturale trasformando il vigneto in un magico giardino. Immergiti completamente nel mondo vite e lasciati trasportare dall’incanto del frutto del Paradiso. Trasforma il tuo vigneto in un magico giardino avventuroso e naturale. Visita ora il nostro portale (inwinelab.com) e acquista la tua uva!

Il vivaio Wineplant produce una vasta gamma di barbatelle di uva da tavola e da vino innovative (PIWI) e tradizionali per la produzione di vino. Nata dall’unione dei rinomati vivai Tutzer (dal 1963) e Karadar (dal 1949), nel 2012 nasce la Wineplant srl (www.wineplant.bz.it), un’azienda che garantisce l’elevata qualità delle piante e mette a disposizione la sua pluriennale esperienza offrendo servizi di consulenza e pianificazione anche a livello internazionale. Oltre ad una vasta gamma di marze e portainnesti la Wineplant produce e vende diverse varietà di barbatelle di uva da tavola e da vino tradizionali e innovative (PIWI). Le PIWI sono varietà resistenti alle malattie funginee, cioè in gran parte resistenti agli attacchi causati da funghi, con conseguente notevole riduzione dell’impiego di anticrittogamici e del numero di passaggi dei trattori sui terreni sensibili. Applicando il know-how enologico appropriato si ottengono così vini di alta qualità, con un profilo sensoriale attraente.Grazie ai lavori di incrocio con varietà provenienti dall’America e dall’Asia siamo, infatti, riusciti a combinare la resistenza dei vitigni americani e asiatici con la qualità dei vitigni europei. Da milioni di anni, queste varietà selvatiche vivono in simbiosi con le malattie funginee e in tal modo svilupparono le suddette resistenze. Perciò le varietà di uva da tavola e da vino resistenti ai funghi non necessitano di anticrittogamici, proteggono l’habitat naturale del giardino e producono uve  gustose.