Continua la crescita di Mondodelvino

Continua la crescita di Mondodelvino


Continua la crescita di Mondodelvino: Anthilia Capital Partners sottoscrive emissione obbligazionaria del gruppo vitivinicolo italiano per investimenti dedicati all’innovazione tecnologica.
 
Un piano industriale da 15 milioni di euro per lo sviluppo tecnologico e produttivo, e una maggiore efficienza energetica nelle aziende Mondodelvino. Questi gli obiettivi che il gruppo vitivinicolo italiano intende raggiungere entro il 2026 in collaborazione con il fondo Anthilia.
 
Anthilia BIT 3 - il fondo di private debt che prosegue l’esperienza di successo iniziata nel 2013 con Anthilia Bond Impresa Territorio (Anthilia BIT) e nel 2016 con Anthilia BIT Parallel Fund – ha sottoscritto il prestito obbligazionario ai sensi della legge 134/2012 emesso dal Gruppo Mondodelvino, realtà attiva da circa 30 anni nella produzione e distribuzione di vino italiano per l’estero.
 
L’emissione del Gruppo, per un valore pari a 15 milioni di euro, sottoscritta dal fondo che investe in bond appositamente creato da Anthilia, ha scadenza il 31 dicembre 2026, un rendimento del 5% e un rimborso amortizing con 24 mesi di preammortamento.
 
R&P Legal Studio Associato ha svolto il ruolo di advisor legale.
 
Il Gruppo Mondodelvino – fondato nel 1991 dai soci fondatori Alfeo Martini, Christoph Mack e Roger Gabb – è uno dei principali gruppi vitivinicoli italiani per dimensione di fatturato e uno tra i primi dieci gruppi privati. Con cinque stabilimenti produttivi in Piemonte, Emilia-Romagna e Sicilia, il Gruppo si dedica principalmente alla produzione di vini imbottigliati, sia a marchio proprio che a marchio di terzi, destinati soprattutto all’export (l’82% nel 2018), e in particolare nel Regno Unito, Germania, Scandinavia e Nord America. Negli ultimi anni, la società ha intrapreso un processo di crescita volto principalmente al miglioramento della qualità produttiva e del ciclo produttivo che è stato integrato dalla gestione dei vigneti, alla produzione, fino alla commercializzazione. Nel 2018 il Gruppo ha registrato un fatturato pari a oltre 110 milioni di euro.
 
L’emissione del prestito obbligazionario consentirà al Gruppo di intervenire sul piano industriale, con investimenti dedicati all’innovazione tecnologica delle linee di confezionamento e del packaging oltre che l’inserimento di macchinari destinati alla misurazione della produttività. Inoltre, il piano investimenti sarà anche dedicato all’implementazione di un progetto di efficientamento energetico delle aziende del gruppo.
 
Marco Martini, amministratore delegato del Gruppo Mondodelvino ha commentato: “Per mantenere e rafforzare la propria competitività nei mercati internazionali di consumo, il settore vitivinicolo italiano deve strategicamente indirizzare i propri sforzi per l’ottenimento di una crescita dimensionale delle aziende produttrici, creando una vera filiera di valore, non solo produttiva, ma anche finanziaria. Il Gruppo Mondodelvino è lieto di questa collaborazione di medio/lungo periodo con il fondo Anthilia, al fine di porre in essere tutti gli investimenti necessari alla realizzazione dei propri piani di sviluppo produttivo e commerciale“.
 
Giovanni Landi, vicepresidente esecutivo di Anthilia Capital Partners ha commentato: “Mondodelvino rappresenta un’eccellenza nel panorama vitivinicolo italiano che è riuscito a farsi apprezzare a livello nazionale e internazionale per l’alta qualità dei prodotti e la costante ricerca di tecniche produttive innovative e sostenibili. Questa emissione obbligazionaria, interamente sottoscritta dal nostro fondo di private debt, darà ulteriore slancio al processo di sviluppo del Gruppo che potrà proseguire con significative risorse aggiuntive”.

***
Anthilia Capital Partners
Anthilia Capital Partners SGR è una realtà imprenditoriale italiana indipendente dedicata all’asset management per conto di clientela privata ed istituzionale. Grazie alla competenza specifica di un team di Partner che vanta una significativa esperienza nel settore dell’asset management, dal 2008 la società ha saputo affermarsi nell’industria di riferimento focalizzandosi in modo distintivo sui valori richiesti dall’investitore. Con un patrimonio gestito di oltre 1,1 miliardi di euro al 31 dicembre 2018 - e il lancio di Anthilia BIT III tra i cui principali investitori figurano il Fondo Europeo per gli Investimenti e Cassa Depositi e Prestiti - Anthilia è attiva nella gestione di fondi d’investimento aperti e chiusi, mandati individuali a ritorno assoluto e consulenza in materia di investimenti. Nel 2018 Anthilia ha vinto la prima edizione del Private Debt Award, promossa da Aifi e Deloitte, per la categoria “Sviluppo”, dedicata ai progetti di crescita delle PMI italiane.