Con passione dal produttore al consumatore

Con passione dal produttore al consumatore


Terre Grosse è una piccola azienda vitivinicola a gestione familiare, la cui storia inizia nel 1931 con il nonno Pietro Toninato. Prende il nome dalle terre argillose dai quali nascono vini di particolare pregio, robustezza e complessità. Accanto a varietà internazionali (Sauvignon e Cabernet Franc) e locali (Prosecco, Manzoni Bianco, Verduzzo, Refosco dal Peduncolo Rosso) spiccano i vitigni più tipici della zona, come il Grapariol e il Raboso.

Il Grapariol (o Rabosina Bianca), autoctono di Zenson di Piave, è stato recentemente riscoperto anche grazie a Terre Grosse, che con il Grapariol Bianco Frizzante Veneto IGT ha vinto 1 Medaglia d'Argento nella Sezione BioDiVino del XVIII Concorso Enologico Internazionale Città del Vino.

Nel 2018 è arrivata la certificazione biologica. Gli interventi sul vigneto sono mirati a creare un equilibrio naturale: l’erba rimane alta per favorire la biodiversità, vengono introdotti insetti utili alla lotta contro i parassiti e l'utilizzo di moderni sensori e stazioni meteorologiche consente di monitorare lo sviluppo di eventuali malattie.