Vini forti e caparbi dalla terra del Bovale

Vini forti e caparbi dalla terra del Bovale


La passione per il vino affonda le radici nella storia di questa famiglia e di tutta la comunità che da sempre si è occupata di agricoltura e prevalentemente di vigne. La nostra Azienda è stata fondata negli anni ‘70 da Abele Melis, classe 1936, viticoltore da sempre. Seguiamo ogni fase della produzione, dalla vigna alla bottiglia, e vinifichiamo prevalentemente le uve di vitigni della tradizione sarda come Cannonau, Vermentino, Moscato e Malvasia, ma la nostra zona è vocata soprattutto per il Bovale, un vino rosso dall’intensità aromatica persistente ed unica.

Dal vitigno Bovale ha origine la DOC Terralba, tra le poche denominazioni che possono fregiarsi dell’utilizzo del nome della propria cittadina. Non mancano poi vitigni come il Sangiovese, il Barbera Sardo e quelli internazionali come Syrah e Chardonnay.

La superficie vitata è di 32 ettari divisi in 6 appezzamenti, situati nella Sardegna centro orientale a sud di Oristano, con colline arrotondate e terreno sabbioso e primavere ed estati calde e ventilate, adatte alla produzione di vini particolarmente strutturati. Il nostro obiettivo è di produrre e far conoscere le eccellenze locali agli appassionati, in modo da incuriosirli e trasmettere loro tutta la passione che dedichiamo a questo nobile lavoro.

IOCALIA Vermentino di Sardegna DOC, dal grappolo giallo oro dono della natura e il cui nome in lingua sarda significa “gioiello”, è un bianco fresco e piacevole al palato: per ottenere ciò l’uva viene selezionata e vendemmiata precocemente e durante la vinificazione grande attenzione è dedicata al controllo della temperatura. DOMINARIU Sardegna Terralba Bovale DOC (nella tradizione sarda “Su Dominariu” rappresenta la tenuta maggiore del possidente) è un rosso forte e caparbio che rappresenta le fatiche dell’agricoltore per ottenere un vino robusto e corposo molto tannico ma di facile beva, nonostante la sua struttura importante, grazie all’affinamento. TRIAGUS Bovale Isola dei Nuraghi IGT è un rosso giovane, di corpo, fresco e fruttato, facile negli abbinamenti, e deve il suo nome alla cultura di San Ciriaco, anticamente diffusa nel Terralbese e caratterizzata dall'uso delle conchiglie per la decorazione dei vasi in argilla. HORREUM Cannonau di Sardegna DOC, un rosso intenso e di grande piacevolezza, è stato così chiamato per ricordare il luogo, nei pressi dello stagno di Marceddì, dove gli antichi Romani caricavano il grano nelle navi per il trasporto verso Roma.

Folder cantina melis