Formazione strategica per made in Italy agroalimentare

Formazione strategica per made in Italy agroalimentare


"Va rimarcato un messaggio semplice e chiarissimo: i cuochi, gli chef, gli addetti alla ristorazione sono gli ambasciatori della dieta mediterranea. Per questo dobbiamo formare quelle energie che devono costruire il futuro e rafforzare questo ruolo di paradigma della buona alimentazione che l'Italia rappresenta nel mondo".
Così la Ministra Teresa Bellanova nel corso dell'evento "Dal mare alla tavola attraverso le ragazze ed i ragazzi degli istituti alberghieri italiani", durante il quale è stato siglato il protocollo d'Intesa tra AssoIttica Italia e Istituto Alberghiero Tor Carbone con l'obiettivo realizzare la "Rete Nazionale degli Istituti alberghieri dell'Ittico": un network tra gli istituti alberghieri delle diverse regioni italiane per siglare un'alleanza tra filiera ittica, luoghi della formazione, nuove generazioni, ristorazione. 

"Dobbiamo investire sempre di più nella formazione, favorire la crescita di professionalità", ha sottolineato Bellanova, "rafforzare l'attenzione verso gli istituti agrari, gli alberghieri, le facoltà universitarie di Agraria", ma anche "modificare l'approccio verso lavori da molti considerati umili e che invece sono fondamentali, e che vanno sostenuti con la buona formazione".

La ministra ha quindi voluto evidenziare ancora una volta l'importanza del settore agroalimentare, "la filiera della vita", che in questi mesi non si è mai fermata, garantendo approvvigionamenti costanti nonostante le difficoltà di alcuni comparti, come quello ittico. 

"Durante la fase di lockdown - ha evidenziato Bellanova - abbiamo garantito un bene essenziale come il cibo e spazi di quotidiana normalità perché c'è stata una filiera che non ha mai smesso di lavorare. Facendo i conti con gravi difficoltà e ricadute negative come il blocco del canale ho.re.ca. E con i ristoranti chiusi, interi settori di eccellenza, come ad esempio l'ittica, hanno subito fortissimi contraccolpi. Ora dobbiamo ripartire. E nel farlo dobbiamo valorizzare il ruolo della ristorazione: i cuochi, gli chef, sono gli ambasciatori della dieta mediterranea". 

"Investire sulla formazione di chi farà il cuoco o servirà un piatto a tavola è un tassello importante. L'Italia guadagnerà spazi di competizione nel mondo quanto più saranno i prodotti di eccellenza e la capacità di posizionamento: la promozione e la comunicazione sono fondamentali ", ha aggiunto Teresa Bellanova. 

E' fondamentale quindi "rafforzare la cultura della somministrazione, incentivare un consumo consapevole dei prodotti ittici a livello domestico e nella ristorazione, sapere quando, come e perché è importante seguire una dieta ricca di prodotti ittici per una alimentazione sana. In questo cammino abbiamo bisogno di tutta la competenza e passione di voi dirigenti scolastici e docenti" - ha concluso la ministra rivolgendosi ai numerosi dirigenti e i docenti collegati in videoconferenza all'evento.