Vini sostenibili in Gran Bretagna

Vini sostenibili in Gran Bretagna


Presentati i primi vigneti e aziende vinicole britanniche a ottenere formalmente il riconoscimento per le loro credenziali nell'ambito del Protocollo Sustainable Wines of Great Britain. Dodici produttori hanno ricevuto la certificazione: si va dai vigneti boutique ai principali produttori di vino, oltre a un'attività vinicola a contratto:

Albury Organic Vineyard, Surrey

Camel Valley Vineyard & Winery , Cornwall

Chilworth Manor Vineyard, Surrey

Defined Wine Ltd, Kent

Easing Hill Vineyard, Worcestershire

Grange Estate Vineyard, Hampshire

High Clandon Estate Vineyard, Surrey

Hush Heath Estate Vineyard, Kent

Nyetimber Vineyard, Sussex

Three Choirs Vineyard & Winery, Gloucestershire

Venn Valley Vineyard, Devon

Yotes Court Vineyard, Kent

Altri produttori sono attualmente sottoposti al processo di audit e riceveranno la loro certificazione nel prossimo futuro.

Gli obiettivi di sostenibilità sono promossi attraverso linee guida, che incoraggiano le migliori pratiche e stabiliscono standard sia in vigna che in cantina. Questi includono aree come la conservazione dell'ambiente e la riduzione al minimo dell'uso di spray, acqua ed energia; tutto in ultima analisi, per ottenere una produzione di uve e vini eccezionali.

Il processo di accreditamento comporta un'autovalutazione annuale per monitorare i progressi rispetto alle linee guida stabilite per raggiungere gli obiettivi SWGB. Al momento dell'adesione, poi ogni tre anni, ogni punteggio di autovalutazione viene poi verificato e verificato da revisori indipendenti.

I 30 membri fondatori rappresentano circa il 40% dell'ettaro totale coltivato a vite nel Regno Unito, con una capacità produttiva di circa 6,8 milioni di bottiglie.

Bob Lindo di Camel Valley Vineyards, uno dei primi a ricevere l'accreditamento sia per i propri vigneti che per la cantina, ha commentato: “Seguiamo pratiche sostenibili da molti anni e l'aver ottenuto l'accreditamento SWGB rafforza tutto ciò che abbiamo fatto. Invia un messaggio potente a tutti i nostri clienti che siamo orgogliosi custodi della nostra terra e di come produciamo i nostri vini".

Nick Wenman, proprietario di Albury Biodynamic Vineyard nel Surrey, aggiunge: “Crediamo con tutto il cuore nel valore delle credenziali SWGB. Sempre più consumatori si preoccupano molto del fatto che noi produttori ci prendiamo cura del nostro ambiente e siamo rassicurati dal nostro impegno per la sostenibilità in vigna".

I primi vini a portare lo status completo arriveranno dalla vendemmia 2020, quando i produttori accreditati potranno includere il marchio di certificazione sulle loro etichette. I principali rivenditori Marks & Spencer e Waitrose, rappresentanti dei quali fanno parte del gruppo di lavoro SWGB insieme a viticoltori e produttori di vino, stanno sostenendo questa iniziativa e aiuteranno a sostenere i vini quando verranno rilasciati.

Chris Foss presiede il gruppo di lavoro del settore dietro SWGB e ha commentato: “Siamo lieti di accogliere i primi produttori pienamente accreditati, e ce ne sono molti altri non molto indietro. Le credenziali di sostenibilità apportano valore reale non solo ai singoli produttori, ma sono alla base dei valori complessivi del settore ".