In Piemonte la Convention di Primavera

In Piemonte la Convention di Primavera


Le Città del Vino s’interrogano sul futuro seguendo la strada dell’innovazione al servizio dei territori del vino con uno sguardo all’Europa e al mondo grazie ad Expo 2015. Sono questi, in sintesi, i temi che caratterizzano la prossima Convention di Primavera delle Città del Vino che si terrà in Piemonte, tra Asti e Novara, dal 22 al 25 maggio, con una gustosa appendice all’Expo di Milano.
La macchina organizzativa è già in moto ed è già stato delineato il programma (che potrà subire qualche lieve variazione), ormai definito nei principali contenuti.

Sarà un fine settimana di maggio denso di iniziative con la città di Asti, le Langhe e il Monferrato che proprio in quei giorni festeggeranno il primo anno del riconoscimento dei territori vitati di Langhe, Roero e Monferrato quale patrimonio mondiale dell’umanità tutelato dall’Unesco; inoltre, sabato 23 maggio ad Asti si inaugura “Vinissage”, la mostra mercato dei vini biologici e biodinamici con oltre 100 produttori presenti da tutta Italia.
L’Assemblea nazionale delle Città del Vino, che vedrà la partecipazione di centinaia di sindaci e amministratori provenienti da tutta Italia, si terrà invece a Novara, terra di altrettanto importanti vini piemontesi, quelli delle Colline Novaresi. Artefici di questo ritorno della Convention delle Città del Vino in Piemonte sono Andrea Cerrato, assessore al turismo, agricoltura ed expo 2015 del Comune di Asti, nonché vice presidente dell’Associazione, e Stefano Vercelloni, vice sindaco di Sizzano e coordinatore regionale dei comuni città del vino.

Si comincia venerdì 22 maggio, alle ore 18 ad Asti (Piazza San Secondo) con un incontro di taglio operativo dal titolo eloquente: “Wake Up! La nuova programmazione europea 2014-2020” un vero e proprio workshop riservato ai coordinatori regionali delle Città del Vino e ai consorzi di operatori turistici, grazie al quale si vogliono stimolare e promuovere nuove progettualità per lo sviluppo locale legate alle opportunità finanziarie che derivano dalla programmazione e gestione del fondi europei da qui al 2020. Saranno presenti, tra gli altri, gli eurodeputati On. Alessia Mosca e On. Alberto Cirio. Il coordinamento dei lavori sarà a cura di Enrico Martial della Agence de Cooperation et Developpement.

Sabato 23 maggio, alle ore 10 sempre ad Asti (via al Teatro Alfieri) altro appuntamento sul tema “Digital Land. Il digitale al servizio del territorio” durante il quale alcuni tra i massimi esponenti del settore digitale in Italia illustreranno le principali innovazioni che si possono applicare da parte dei Comuni, per rendere migliore la qualità della vita e i servizi ai propri cittadini. Sarà presente Aldo Bonomi, sociologo, consulente dello Cnel e giornalista; ha pubblicato “Dalla smart city alla smart land” (a cura di We-Land), ovvero come le innovazioni possono rendere più efficienti e intelligenti non solo le città ma anche territori ben più vasti, quei territori rurali, ad esempio, che rappresentano il grande valore aggiunto del made in Italy agroalimentare.

Sempre sabato 23 maggio, nel pomeriggio alle ore 16, ad Asti, nel palazzo dell’Enofila, si terrà un forum dedicato alle Città del Vino in relazione all’Expo2015. “Non è petrolio (ma può far ripartire il Paese)” ovvero cultura, gastronomia, ambiente, paesaggio, sono gli elementi su cui riposizionare una volta per tutte l’idea di crescita e sviluppo.
Introdurrà i lavori Andrea Cerrato, assessore della Città di Asti al turismo, agricoltura, Expo2015. Interventi di: Federico Massimo Ceschin (vice presidente dell’Associazione Europea Vie Francigene; Sergio Chiamparino (presidente della Regione Piemonte); Giorgio Ferrero (assessore all’agricoltura della Regione Piemonte); Antonella Parigi (assessore al turismo della Regione Piemonte); Fabrizio Brignolo (sindaco della Città di Asti); Pietro Iadanza (presidente dell’Associazione Nazionale Città del Vino); Antonio Ferrentino (presidente dell’Associazione Nazionale delle Città del Bio); Paolo Verri (direttore Palinsesto Eventi del Padiglione Italia Expo2015); Roberto Daneo (consulente ed esperto in grandi eventi).
Al termine dell’incontro si terrà l’inaugurazione di Vinissage, mercato del vino biologico e biodinamico.

Domenica 24 maggio i sindaci delle Città del Vino si trasferiranno a Novara dove alle ore 10 (Teatro comunale) si terrà l’assemblea nazionale che, tra i vari affari all’ordine del giorno, avrà il bilancio e le politiche da attuare nel corso del 2015 ed in vista dell'appuntamento autunnale che vedrà l'importante elezione del nuovo Consiglio nazionale e del nuovo Presidente.
Lunedì 25 maggio le Città del Vino si trasferiranno al quartiere di Expo 2015 per visitare la grande fiera universale.

Informazioni: Assessorato al Turismo della Città di Asti – Piazza San Secondo, tel. 0141399526.
Prenotazioni alberghiere (convenzioni) e acquisto biglietti di ingresso ad Expo2015: vinoforum2015@gmail.com