La Stella di Federica

La Stella di Federica


Denominato “La Stella di Federica” non a caso, bensì in ricordo di una grande cultrice del progetto, lo storico concorso fotografico di Calici di Stelle è stato rinnovato anche quest’anno con l’apprezzamento di organizzatori e visitatori un po' in tutta Italia. I tanti appassionati che partecipano all’evento nelle piazze italiane sono stati infatti invitati ad immortalare con la propria macchina fotografica momenti di convivialità ed aspetti caratterizzanti il tema dell’anno. Al tempo stesso i tanti Comuni associati che negli anni hanno contribuito ad alimentare il patrimonio di immagini allo storico, non hanno mancato di valorizzare la relazione fra la festa e l’ambiente circostante, contribuendo anche loro con immagini rappresentative del lavoro svolto, del riscontro di un pubblico quest’anno invitato a partecipare prevalentemente con prenotazione ma anche dei particolari caratterizzanti le cose fatte.

Quest’anno distanziamento e sicurezza sono stati al centro degli scatti più significativi, come quella particolare allure di unicità che alla fine ben pochi appuntamenti hanno saputo restituire in questi anni al pari di Calici di Stelle. 

AQUILEIA (Vincitore)

L'antica Città romana in Friuli-Venezia Giulia, patrimonio dell'Umanità per l'Unesco grazie alle sue preziose testimonianze archeologiche, è stata quest’anno al centro di tre serate di Calici di Stelle.

Palcoscenico principale del ricco programma piazza Patriarcato, su cui si affaccia la bellissima Basilica di Santa Maria Assunta con i suoi mosaici.

Nella foto del sindaco Emanuele Zorino uno dei momenti più ricchi di atmosfera dell'evento, che ha visto coinvolte circa 30 cantine del territorio.

Foto: Emanuele Zorino, Sindaco di Aquileia

 

SAN GIMIGNANO (Vincitore)

Una versione nuova di Calici di Stelle, rispettosa delle indicazioni ricevute quest'anno per la realizzazione di eventi ed iniziative in tempi di Covid.

Nella foto, la corte della Rocca di Montestaffoli di San Gimignano, terrazza panoramica fra le più amate e frequentate dai turisti che ogni anno raggiungono la Toscana. Qui i partecipanti hanno potuto prenotarsi in una delle tre sessioni di degustazioni guidate. L’occasione più giusta per conoscere il portafoglio di sei Vernacce DOCG con la guida di esperti sommelier. Tutti a debita distanza grazie alle postazioni prenotate anticipatamente ed alle cure degli organizzatori.

Gli abbinamenti ai celeberrimi prodotti gastronomici locali e la musica hanno fatto il resto. Distanziamento e sicurezza non hanno fatto mancare piacevolezza e buon vino!

Foto: Jean Marco Palmieri di Italysfinestwine.it, blog fondato da Daniel Thomase

CASTELVETRO DI MODENA (Vincitore)

Il Borgo di Castelvetro di Modena trasformato in un ideale cielo stellato; nel cuore del centro storico l’area destinata a Calici di Stelle è stata infatti suddivisa in diverse zone ispirate alle costellazioni più famose. E Piazza Roma, la più bella nella città che omaggia ogni anno il Lambrusco Grasparossa, ha ospitato ordinate degustazioni svoltesi in sicurezza. Calici di Stelle, dichiarano gli organizzatori, tornerà nel 2021 con il suo tradizionale format tra degustazioni, musica e osservazione degli astri.

Foto: Venturelli