Dalla Terra alla Tavola, una guida alle aziende e ai prodotti di Zola Predosa

Dalla Terra alla Tavola, una guida alle aziende e ai prodotti di Zola Predosa


L’Amministrazione Comunale di Zola Predosa (Città del Vino situata alle porte di Bologna), con un’iniziativa dell’Assessorato all’Agricoltura e Turismo, in continuità con il lavoro effettuato dalle Amministrazioni precedenti, ha voluto fortemente contribuire a realizzare una terza edizione aggiornata della guida alle attività agricole con vendita diretta, ad uso dei consumatori e dei turisti, con la quale illustra il panorama completo dei prodotti tipici che offre la città e il suo territorio.
L’intento è quello di valorizzare le aziende agricole e agrituristiche che vendono o somministrano direttamente nella loro sede i propri prodotti (vino, carni, frutta, verdura).
Il termine "turista" non è casuale, poichè con delibera n.50 del 23 gennaio 2012, adottata con voto unanime della Giunta della Regione Emilia Romagna, Zola Predosa è stato riconosciuto Comune ad economia prevalentemente turistica e Città d’Arte. Con tale decisione la Regione ha di fatto condiviso le valutazioni che già il Consiglio Comunale di Zola Predosa aveva unanimemente espresso tramite la delibera n. 72 del 14 dicembre 2011.
"Un riconoscimento prestigioso ed importante - afferma il Sindaco di Zola Predosa, Stefano Fiorini - che sottolinea formalmente alcune delle principali vocazioni della città: quella artistica, quella agricolaturistica, quella enogastronomica. Arte e turismo sono per Zola temi che da sempre uniscono e fanno vivere il territorio, dandogli una connotazione accogliente, aperta, di alto livello culturale, fortemente orientata all’offerta enogastromica, ma capace di integrare queste con le altre vocazioni della città, su tutte quella - nota a tutti - industriale e produttiva." Le produzioni della terra, le delizie della tavola si affiancano ai luoghi e alle produzioni dell’arte, ma anche alle moltissime iniziative che a questi temi si legano, rendendo Zola Predosa meta di assoluto livello nel panorama nazionale.
Dal mese di luglio 2014, il Consorzio Regionale Pignoletto ha sede proprio a Zola Predosa nella casa comunale di Villa Garagnani, rafforzando l’identità tanto della Città del Vino, quanto quella dei produttori agricoli-vitivinicoli, presenti in questa stessa guida. Le Città del Vino, come Zola Predosa, oggi rappresentano il 6% dei Comuni italiani (ad oggi sono circa 500 su 8.100 comuni) ma qualitativamente rappresentano il 70% del vigneto Italia, il 15% dell’offerta turistico - ricettiva, l’89% dei vini a denominazione di origine.
Villa Garagnani ospita anche la sede dell’ufficio Iat (informazione e accoglienza turistica. web: www.iatcollibolognesi.it). Il progetto comunicativo è stato presentato alle associazioni di categoria del settore agricolo e al Direttore del Consorzio Regionale del Pignoletto e dei Colli Bolognesi, per una maggior condivisione con tutti gli operatori del territorio.
"Ci auguriamo - conclude il Sindaco - che questa guida possa stimolare l’interesse per il nostro territorio ubicato nei bellissimi Colli Bolognesi, a pochi Km da Bologna capoluogo."

Dalla terra alla tavola 2015