Premiazione “Italia da conoscere. La narrazione del Territorio

Premiazione “Italia da conoscere. La narrazione del Territorio


Si svolge venerdì 15 maggio 2015 (ore 15,00-17,30) a Roma, nella Sala Conferenze dell’ANCI - Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, in Via dei Prefetti 46, la cerimonia di premiazione dei Premi “Italia da conoscere. La narrazione del Territorio”. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Italiana del Libro in collaborazione con il sistema Res Tipica delle città di identità aderenti all’ANCI (Associazione Italiana Comuni Italiani) e il patrocinio di Federalberghi. Presentano Fabrizio Montepara (ANCI-Res Tipica) e Sergio Bonetti (Associazione Italiana del Libro). Relazione di Mariarosa Santiloni, presidente del Comitato Scientifico del Premio “Italia da conoscere”. Interviene Maria Catricalà, Università degli Studi Roma Tre, Dipartimento di Filosofia e Comunicazione.

Questi i vincitori dell’ultima edizione dei concorsi “”, “l’Italia delle Tipicità” e “Vacanze in Italia”, le tre sezioni del Premio “Italia da conoscere”. Con il libro “Storia millenaria di una famiglia amalfitana” edito dalla Società Napoletana di Storia Patria e dal Centro di Cultura e Storia Amalfitana, Riccardo Gallo, professore di Economia alla Sapienza di Roma, si è aggiudicato il primo posto nella sezione “Radici. Territorio & Letteratura” del Premio Italia da conoscere. La narrazione del territorio. Il volume ricostruisce le vicende economiche, sociali e culturali della famiglia Gallo e della regione amalfitana dal Medioevo ai giorni nostri. Nella sezione “L’Italia delle Tipicità” di enogastronomia e cultura conquista la prima posizione “Il cuore della Rondinella. Guida alla cucina tradizionale della provincia di Chieti”, curato da Francesco Stoppa, direttore del Centro di antropologia territoriale degli Abruzzi per il Turismo dell’Università Gabriele D’Annunzio e da Mariangela Schiazza, per l’Associazione Donne in Campo della Confederazione Italiana Agricoltori della provincia di Chieti. Il libro è edito dalle Edizioni Cannarsa di Chieti. Con il libro - un vero e proprio viaggio alla scoperta dei piatti tipici della tradizione abruzzese - l’Associazione Donne in Campo ha inteso valorizzare il forte legame che unisce il mondo contadino con l’evoluzione antropologica e fisica del territorio e quella dello stesso tessuto culturale e sociale. Si aggiudica la sezione “Vacanze in Italia” di letteratura turistica e di viaggio Claudia Fucarino, storica dell’arte, con il libro “La Palermo delle Donne”, edito da Navarra Editore. Il libro è una guida, scritta da donne, che trascina il visitatore agli angoli delle vie, dentro i palazzi antichi e davanti alle chiese del centro storico, in un itinerario che conduce alla scoperta delle figure femminili del passato e di quelle che ancora oggi incidono sulla vita del capoluogo siciliano, restituendo alle donne della città un’immagine alternativa allo stereotipo di donna siciliana remissiva, estranea alle vicende della storia e del territorio, diffuso dalla cultura popolare. Il Premio speciale dell’Associazione Italiana del Libro viene conferito quest’anno a Ivana Della Portella per il libro “Viaggio sentimentale nei dintorni di Roma” pubblicato da Palombi Editore. Ogni luogo e ogni paese della campagna romana descritti nel volume vengono rappresentati con le citazioni e le immagini dei viaggiatori del Grand Tour per far rivivere al lettore di oggi la loro magica e unica atmosfera. Altri riconoscimenti speciali saranno attribuiti dalle giurie del Premio ad alcuni autori che si sono particolarmente distinti nell’ambito del Premio:

- Neria De Giovanni, presidente dell’Associazione Internazionale dei Critici Letterari, direttore editoriale della casa editrice Nemapress di Alghero (Sassari) e autrice del libro “Il Cammino di Efix tra i luoghi di Canne al vento” che ha inaugurato la collana delle “passeggiate letterarie” della casa editrice Nemapress;

- Enrico Belgrado per il libro “Ma sei di coccio? Tigelle, crescenti, piadine e focacce… lungo la via Emilia”, pubblicato dalla casa editrice Damster di Modena;

- Franco Riva, professore di filosofia all’Università Cattolica di Milano,per i libri”Filosofia del Viaggio” e “Filosofia del cibo”, pubblicati da Castelvecchi Editore.

- Luisa Gorlani, psicologa, poetessa e scrittrice, per il libro “Roma e Lazio, letteratura e civiltà” pubblicato da Palombi Editore

- Paolo Passano per il libro “La tradizione agroalimentare di Lavagna” pubblicato con il patrocinio dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Cuneo)

- Brunamaria Dal Lago Veneri autrice di due libri dedicati all’Alto Adige e al Trentino pubblicati dalla Edition Raetia (Bolzano) nella collana “Una guida curiosa”

- Alessia Zacchei per il libro dedicato alla Valle d’Aosta e Teresa Scacchi e Gianfranco Podestà per il libro dedicato al Piemonte, pubblicati da Cinquesensi di Sara Vitali (Lucca) nella collana “Una guida GourmArt che si legge come un libro”

- Per le ricerche realizzate dalle scuole nell’ambito dei temi di Expo 2015 “Nutrire il Pianeta” vengono premiati tre studenti dell’Istituto Tecnico Agrario Statale Giuseppe Garibaldi di Roma, Davide Carassai, Francesco Clementelli e Diego Ferreri, accompagnati dalla professoressa Giovanna Ester Mai, autori della ricerca: “Voi Mangiavate, Noi Mangiamo… e Loro? Mangeranno?”

Durante la manifestazione verrà bandita l’edizione 2015 del Premio “Italia da conoscere” ampliato quest’anno ai temi del Giubileo.

Info: info@associazioneitalianadellibro.com

Cs ail incontro 15 maggio