I vini Collalto al Venezia Jazz Festival

I vini Collalto al Venezia Jazz Festival


Una partecipazione importante a uno dei più esclusivi eventi della Serenissima che caratterizzano il periodo estivo. Collalto è infatti presente, in qualità di partner, ad alcune serate dell’8a edizione di Venezia Jazz Festival, la kermesse che dall’11 al 26 luglio riunisce artisti provenienti da diversi orizzonti geografici e musicali, e che si svolge all’interno di suggestive location d'arte antica e contemporanea come Il Teatro la Fenice, la Chiesa della Pietà, la Collezione Peggy Guggenheim, Punta della Dogana, il Teatrino di Palazzo Grassi, il Conservatorio Benedetto Marcello, oltre ad alcuni hotel di charme di Venezia e ad affascinanti tour on boat in laguna.

Collalto, famoso nel mondo grazie al Prosecco Conegliano di Valdobbiadene D.O.C.G., del quale confeziona più di 550.000 bottiglie l’anno, partecipa come sponsor tecnico ad alcune serate. In particolare:

l’11 luglio in occasione dell’inaugurazione e del concerto Lhan Ersahin's Instabul Session a Punta della Dogana - aperitivo e concerto

il 15/07 alla Chiesa della Pietà con Dimitri Grechi Espinoza - aperitivo e concerto

il 17/07 al Teatrino di Palazzo Grassi con Oren Lavie - aperitivo e concerto

il 19/07 al Teatro La Fenice con Ute Lemper - aperitivo e concerto

il 23/07 al Teatrino di Palazzo Grassi con Hasa/Mazzotta - aperitivo e concerto

Come la musica jazz nasce dalla perfetta armonia di strumenti che suonano all’unisono, così i vini Collalto, dall’eleganza discreta e prodotti nel rispetto dei canoni del territorio e delle regole naturali di lavorazione, hanno ognuno vita e personalità propria, rappresentando un unicum per quanti riguarda stile, estetica e funzionalità.

Indiscussa portabandiera della Marca Trevigiana, Collalto è una delle più antiche realtà vitivinicole italiane in attività. Un’azienda di 250 ettari di cui 150 a vigneto con 16 diverse etichette. Oltre al Prosecco Conegliano di Valdobbiadene D.O.C.G., infatti, Collalto sorprende con bollicine rosè, rossi riserva, bianchi e rossi ottenuti da vitigni autoctoni e in parte internazionali la cui eccellenza, già riconosciuta in tutto il mondo, è stata riconfermata di recente in occasione del Concours Mondial de Bruxelles, l’importante appuntamento internazionale del vino, che nell’edizione 2015 ha visto la partecipazione di 8.000 etichette, degustate da 55 commissioni composte da 5/6 membri l’una. Un concorso che ha sancito appunto la maestria dell’azienda di Susegana (Tv), insignita di due importanti riconoscimenti: 2 delle 104 medaglie d’oro, infatti, sono state assegnate proprio a Collalto e in particolare al Manzoni Moscato Spumante Rosè Extra Dry e al Vinciguerra Rosso 2008.