Appuntamento enogastronomico sul trenino del Renon

Appuntamento enogastronomico sul trenino del Renon


Un viaggio in treno da veri gourmet, per combinare il fascino di un’esperienza d’altri tempi con i sapori del territorio altoatesino: succede sull’Altipiano del Renon il prossimo 29 luglio, ultima occasione - almeno per questa estate - per prendere parte alla “corsa serale gastronomica” con il trenino storico del Renon.

Questo treno è un autentico pezzo di storia dell’incantevole altipiano: oggi il suo itinerario collega tra loro i paesi di Soprabolzano, Costalovara, Stella e Collalbo, regalando vedute uniche del Renon, luogo di vacanza prediletto dai bolzanini fin dall’Ottocento. Inaugurato nel 1907, il treno a scartamento ridotto è sopravvissuto fino a oggi, conservando alcune delle carrozze storiche (opportunamente restaurate) e affiancandole naturalmente a carrozze moderne.

Per apprezzarne ancora di più il fascino d’antan e rievocare gli affascinanti viaggi in treno d’altri tempi, niente di meglio dunque che prendere parte alla speciale “corsa serale gastronomica” organizzata dagli stessi albergatori del Renon: per l’occasione, durante ognuna delle cinque fermate del percorso, verrà servito un piatto diverso, abbinato naturalmente a un vino altoatesino. E per rendere il tutto ancor più romantico, musica dal vivo in sottofondo.

Dettagli dell’offerta:

ore 19.00: presso la stazione di Soprabolzano – aperitivo & spuntini

ore 20.00: presso la stazione di Collalbo – una zuppa ricostituente

ore 20.50: presso la stazione di Stella – primo piatto

ore 21.40: presso la stazione di Soprabolzano – piatto principale

ore 22.40: presso la stazione di Santa Maria Assunta – dessert

ore 23.30: presso la stazione di Soprabolzano – grappa per concludere la serata

Prezzo: € 98 per persona

Questi gli hotel che partecipano all’iniziativa: ****Parkhotel Holzner ****Hotel

Bemelmans ***Hotel Südtirolerhof ***Hotel Rinner ***Hotel Lichtenstern

Prenotazione e prevendita: biglietti presso gli uffici dell’Associazione Turistica Renon a Collalbo o Soprabolzano: 0471 356100 o tel. 0471 345245 o info@renon.com

 

Una montagna incontaminata. Per ritrovare i ritmi delle vacanze di un tempo

Il Renon è divinamente bello e accogliente”: con queste parole Sigmund Freud descriveva l’altipiano al suo amico Carl Gustav Jung. Erano i primi anni del Novecento e, già da molto tempo, questi luoghi erano diventati il rifugio estivo dei bolzanini, che qui venivano anche per sfuggire al caldo: le ville patrizie e le case di villeggiatura in stile liberty testimoniano tuttora la tradizione centenaria dell’altipiano come meta di villeggiatura. Molti turisti oggi si spingono sul Renon anche per vedere le Piramidi di Terra, curiose formazioni rocciose frutto dell’erosione di rocce moreniche di tarda epoca glaciale: simili a dei pinnacoli, possono arrivare fino a trenta metri di altezza, creando un paesaggio affascinante. Poi naturalmente ci sono i paesini, tutti deliziosi: da Soprabolzano a Collalbo, da Longomoso (dove si trova una commenda fondata nel 13° secolo) a Monte di Mezzo (da vedere il Santuario di Maria Saal), e ancora Auna di Sopra, Auna di Sotto, Longostagno, Caminata, Signato, Stella, Vanga, Maria Assunta, fino alla graziosa Costalovara, adagiata vicino a un laghetto. Oggi arrivarci è molto più semplice - una decina di minuti, grazie alla modernissima Funivia del Renon che collega Bolzano a Soprabolzano, in alternativa calcolate circa mezz’ora di auto dal capoluogo - ma il senso di pace e tranquillità è immutato.

 

Muoversi green. Le proposte per chi vuole lasciare a casa l’auto

In treno, con le Ferrovie Austriache e Tedesche

Treni DB-ÖBB EuroCity - www.megliointreno.it

Mobilcard Alto Adige

Winepass: abbina Mobilcard & l'offerta lungo la Strada del Vino dell'Alto Adige - www.stradadelvino-altoadige.it

 

 

Info: Consorzio Turistico Bolzano Vigneti e Dolomiti - tel. 0471 633 488 - info@bolzanodintorni.info - www.bolzanodintorni.info