Calici di Stelle, un successo in tutta Italia

Calici di Stelle, un successo in tutta Italia


Un successo, nonostante le nuvole. Calici di Stelle, la grande festa estiva del vino promossa dal Movimento Turismo Vino e organizzata in collaborazione con Città del Vino, si è confermata un successo nonostante che la sera del 10 agosto il maltempo abbia costretto gli organizzatori a rinviare in alcuni casi la manifestazione al giorno successivo o anche oltre. Un milione di wine lover, 500mila calici al cielo e 150mila bottiglie stappate: questi i numeri dell’edizione 2015 di Calici di Stelle (4-10 agosto in tutta Italia) che, malgrado il maltempo, ha chiuso i battenti festeggiando nelle cantine e nei comuni sparsi per lo Stivale. Bilancio positivo, nonostante le condizioni meteo che hanno compromesso l’affluenza di pubblico in diverse location del Paese, tanto da costringere gli organizzatori a rinviare alcuni degli appuntamenti previsti il 10 agosto nelle piazze e per i borghi d’Italia. In tanti hanno comunque brindato alle stelle, anche se in parte nascoste dalle nuvole: circa 300mila i calici utilizzati nei comuni di Città del Vino, 200mila invece i bicchieri distribuiti nelle cantine di MTV.

Nelle oltre 130 Città del Vino che hanno realizzato l’evento, distribuito in più giorni a partire dal 4 agosto, ma con la maggiore concentrazione di iniziative per la notte di San Lorenzo, sono state stappate almeno 10.000 bottiglie di vino, si è brindato con più di 300mila calici per un’affluenza di gran lunga superiore. Calici di Stelle, nonostante il maltempo, ha mantenuto le premesse di evento di grande richiamo, che riesce a mobilitare migliaia di appassionati – e tra di loro sempre più sono i giovani – attirati non solo dalla possibilità di degustare grandi vini e i prodotti tipici di un territorio, ma anche di trascorrere momenti alla scoperta di luoghi e spazi non sempre aperti al pubblico; un’occasione in più per i tanti turisti, italiani e stranieri, che visitano l’Italia attirati anche dalle iniziative organizzate dalle prestigiose cantine aderenti al Movimento Turismo del Vino dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, dal Trentino Alto Adige alla Sardegna.

Un successo confermato, ad esempio dall’edizione di Suvereto (Livorno), dove nonostante le condizioni meteo non fossero ottimali, con pioggia fin dal mattino, si sono registrate circa 5.000 presenze nell’arco della serata, tra le medievali mura del centro storico. “Sottolineo con soddisfazione – afferma il sindaco di Suvereto, Giuliano Parodi – l’aumento del pubblico giovane che ha gradito una degustazione guidata dei vini Docg Suvereto e il ‘gemellaggio’ enoturistico con il comune di Ghemme (Novara) con tanto di scambio di vini Docg; ospite anche quest’anno il Moscato d’Asti”. A Suvereto sono stati vendito oltre 2.100 calici e impiegate 1.115 bottiglie di vino.

Successo anche a Sondrio, capitale della Valtellina: “Anche grazie a Calici di Stelle Sondrio sta diventando la 'Città del Vino' - afferma Mamete Prevostini, presidente del Consorzio di Tutela Vini di Valtellina – e possiamo constatare una maggiore consapevolezza nel degustare il vino di alta qualità". Non da meno l'iniziativa 'Ti racconto Sondrio' che, all'interno di Calici di Stelle, ha previsto una visita guidata a Castel Masegra; poi tanta musica, concerti, menù a tema per una notte di San Lorenzo davvero ricca di iniziative. "Anche quest'anno Calici di Stelle è stato un evento apprezzato da cittadini e visitatori. L'allargamento del percorso ha permesso di coinvolgere ancora di più la città e di valorizzare il centro Le Volte, e anche gli eventi collaterali hanno riscosso molto successo: una manifestazione completa apprezzata da tutti" afferma Cinzia Cattelini, assessore agli Eventi del Comune di Sondrio.

Oltre 1.300 persone hanno affollato il parco e le sale di Villa dei Cedri a Valdobbiadene (Treviso); un’edizione da record per il Consorzio Valdobbiadene e la Confraternita di Valdobbiadene che hanno organizzato l’evento. Successo per la formula proposta che per la prima volta ha coinvolto 11 locali (ristoranti, gelaterie, pasticcerie e torrefazioni) nella realizzazione di ogni piatto del menù. Lo speciale pic-nic notturno ha visto andare letteralmente a ruba il Risotto al Valdobbiadene Docg realizzato in diretta dagli chef. Il Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Extra Dry 2014 di Col Vetoraz è poi stato scelto dalla Confraternita di Valdobbiadene come testimonial dell’area spumantistica nell’annata appena trascorsa, che verrà imbottigliato in una sere limitata di 5.000 esemplari nella celebre Bottiglia della Confraternita. Il riconoscimento viene infatti assegnato da una giuria di confratelli, tecnici enoici e professionisti del mondo vitivinicolo.

Tutto bene anche a Buttrio (Udine) con l’evento organizzato da Comune e Pro Loco Buri. Il suggestivo comprensorio di Villa di Toppo-Florio, con le sue ricchezze culturali e naturalistiche, ha accolto moltissimi appassionati di vino e non solo. Quest’anno l’Amministrazione Comunale ha deciso di far coincidere la serata di Calici di Stelle con una delle tappe del festival culturale e musicale “Nei Suoni Dei Luoghi”. Altra novità: lo chef Germano Pontoni ha cucinato sul momento diversi tipi di risotto che hanno conquistato il palato di tutti i visitatori. Ad arricchire la serata ha contribuito anche Alessandro Scorsone, sommelier e maestro di cerimonie di Palazzo Chigi. Al di là dei numeri, si registra una crescita costante di favore nei confronti della manifestazione, non solo a livello locale, ma anche regionale.

“È stata una serata magica – ha commentato Sonia Pallai, assessore al turismo del Comune di Siena - con una grande partecipazione di pubblico, che ha risposto bene a un programma che univa arte, vino e musica. Un risultato importante che premia l'efficace sinergia che ha coinvolto le tante istituzioni e associazioni del territorio. Un ringraziamento va inoltre a chi ha curato le degustazioni: Enoteca italiana, l’Associazione classico Berardenga viticoltori di Castelnuovo, Fisar ed Enoclub che hanno guidato gli ospiti alla scoperta delle eccellenze enologiche".
Il Palazzo Pubblico è stato il cuore pulsante della Notte dei Desideri. In tanti hanno affollato la Loggia dei Nove per ammirare il cielo, guidati dai volontari dell'Unione Astrofili senesi. Calici in alto anche all’interno della prestigiosa sede dell’Accademia Musicale Chigiana, con le degustazioni di vini a cura di Enoclub Siena, in collaborazione con Vernice Progetti Culturali.

Spostiamoci a sud, a Guardia San Framondi (Benevento) dove la XXII edizione di Vinalia, rassegna enogastronomica in programma dal 4 al 10 agosto, ha registrato un crescente numero di enoappassionati. La serata di chiusura, che ha coinciso con “Calici di Stelle” ha riunito circa 2.000 persone fra curiosi e cultori del buon bere.  Così come a Campoli del Monte Taburno (Avellino), grazie all’impegno del Forum dei Giovani che ha organizzato l’intera manifestazione.