Al via il Master su vini italiani e mercati mondiali

Al via il Master su vini italiani e mercati mondiali


Cerimonia di inizio, giovedì 12 novembre, alla scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, per la prima edizione del Master universitario di primo livello in "Vini italiani e mercati mondiali", promosso dalla Scuola stessa, Università di Pisa, Università per Stranieri di Siena, con la collaborazione dell'Associazione Italiana Sommeliers (AIS).
L'evento inaugurale si terrà giovedì 12 novembre (inizio ore 15.00, presso l'aula magna), alla presenza dei 20 allievi partecipanti a questa prima edizione del Master. I saluti saranno affidati al Rettore della Scuola superiore Sant'Anna, Pierdomenico Perata. La relazione di apertura sarà tenuta dal direttore del Master, Pietro Tonutti; seguiranno i saluti da parte dei rappresentanti dell'Università di Pisa, l’intervento del responsabile per le relazioni con le aziende, Alessandro Balducci, a cui sarà affidata anche la lettura di un messaggio del Rettore dell'Università per Stranieri di Siena, Pietro Cataldi e del Presidente AIS, Antonello Maietta.
La  cerimonia vedrà poi gli interventi del Vice direttore dell'Associazione Città del Vino, Paolo Corbini, e del winemaker, giornalista e scrittore Roberto Cipresso.

La didattica del Master  "Vini italiani e mercati mondiali" si articolerà in tre moduli, a cui si aggiungerà (per gli allievi che ne fossero sprovvisti) il corso per sommelier. In totale si terranno 400 ore di formazione in aula, oltre a quelle dedicate alle attività individuali di studio; a conclusione del percorso è previsto uno stage aziendale. Il Master valorizzerà una professionalità oggi poco diffusa o non valorizzata come si deve. Il settore enogastronomico è uno degli elementi che caratterizzano il “made in Italy” e che contribuiscono alla definizione dell’identità italiana in termini culturali ed economici, sui mercati internazionali: è infatti sinonimo di prodotto “non replicabile” ed è espressione di un territorio che non ha eguali nel mondo. Per affrontare i mercati internazionali, in particolare quelli emergenti, promuovendo il settore vitivinicolo e, più in generale quello enogastronomico, è necessaria una formazione adeguata, su temi strategici, che il Master intende fornire.