Viticoltura a San Pietro di Feletto: aspetti e problematiche 2016

Viticoltura a San Pietro di Feletto: aspetti e problematiche 2016


L’annuale ciclo di incontri sulla viticoltura, promosso e organizzato dall’Amministrazione comunale di San Pietro di Feletto (Città del Vino della provincia di Treviso), al centro dell’area storica di produzione del Prosecco Superiore Docg, ha quest’anno per tema il nuovo Piano di Sviluppo Rurale (PSR) del Veneto con un focus sulle misure riguardanti la competitività, l’innovazione e il sostegno alle strategie di produzione agricola sostenibile e rispettosa dell’ambiente. Gli incontri, giunti alla dodicesima edizione, si svolgeranno il mercoledì e si terranno il 27 gennaio, il 3 e il 10 febbraio 2016.

Il programma di “Viticoltura a San Pietro di Feletto Aspetti e Problematiche 2016” si inserisce nelle iniziative di “Conegliano Valdobbiadene Città Europea del Vino 2016”.

Gli incontri avranno luogo presso l’aula magna della  Scuola Primaria in Rua di Feletto Via della Libertà – Centro Scolastico Sportivo - 

 

Se la programmazione passata 2007 – 2013 del PSR del Veneto si è dimostrata uno strumento indispensabile per il sostegno e lo sviluppo del comparto agricolo regionale, con un accesso ai fondi da parte dei soggetti pubblici e privati operanti nelle aree rurali con una spesa di oltre il 90% della dotazione finanziaria, il nuovo PSR si propone di continuare nel solco tracciato con una strategia che fa delle misure dedicate alla competitività, alla innovazione e alla sostenibilità, il fulcro della nuova programmazione, con lo scopo di raggiungere quegli obiettivi che l’Unione Europea si è prefissata per lo sviluppo rurale nel periodo 2014 – 2020.

 

Viticoltura a San Pietro di Feletto 2016, sarà l’occasione, vista la recente deliberazione della Regione del Veneto (DGRV n. 1937 del 23/12/2015) dei primi bandi per la competitività, giovani e regimi di qualità dei prodotti agricoli, per approfondire con l’aiuto dei migliori esperti le tematiche che più influiscono nello sviluppo delle aziende agricole, con particolare riferimento a quelle che agiscono nel comparto vitivinicolo. Negli incontri si entrerà nel merito delle misure del PSR spiegando le modalità di accesso e partecipazione facendo inoltre una “retrospettiva” sul contributo dato allo sviluppo, dell’area Conegliano Valdobbiadene, dalla passata programmazione 2007 - 2013, sia in termini di competitività che di sviluppo innovativo dei processi produttivi, tenendo conto inoltre di quanto attivato finora nel territorio, riprendendo un filo che aveva dato risultati importanti con la vecchia misura 124. 

 

Come ogni anno spazio agli allievi della Scuola Enologica di Conegliano per presentare le attività svolte nell’azienda agricola della Scuola in collaborazione con il CONDIFESA TV. Tali pratiche, agronomiche e fitosanitarie, diventano spesso esempio per i tecnici e  agricoltori che operano nell’areale viticolo della DOCG Conegliano Valdobbiadene e molto si attiene a quanto previsto dalla programmazione di sviluppo rurale. L’incontro sarà l’occasione per presentare le nuove modalità di classificazione della pericolosità intrinseca dei prodotti fitosanitari. Questi nuovi criteri saranno alla base del nuovo Protocollo Viticolo.

 

Il programma

 

Mercoledì 27 gennaio 2016 h. 20.00

Le misure per la competitività delle aziende agricole e vitivinicole: i bandi del Piano di Sviluppo Rurale (PSR) 2014 – 2020 e del Programma Nazionale di Sostegno al settore vitivinicolo (PNS).

Introduzione: il Piano di Sviluppo Rurale e la sua filosofia per lo sviluppo del settore agricolo. Andrea Comacchio, Direzione  Dipartimento per l'agricoltura e lo sviluppo rurale Regione del Veneto.

”Peculiarità dei nuovi bandi del PSR per la competitività”. Alberto Zannol, Direzione Sezione competitività settore Agroalimentare Regione del Veneto

Dati storici e modalità di accesso alla nuove misure: come il PSR contribuisce allo sviluppo rurale delle colline del Prosecco Superiore. Pietro Salvadori, AVEPA Direzione sportello unico agricolo di Treviso.

 

Mercoledì 3 febbraio 2016 h.20.00

Innovazione agricola: la cooperazione come misura strategica per lo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie.

“Analisi delle priorità per lo sviluppo sostenibile della Denominazione Conegliano Valdobbiadene”. Innocente Nardi, Presidente Consorzio di Tutela Conegliano Valdobbiadene DOCG.

“PSR:  la misura 16 Cooperazione e l’importanza del lavoro di squadra”. Giorgio Trentin, Dirigente del Servizio Ricerca Sperimentazione e Diversificazione Aziendale Regione del Veneto.

“Viticoltura sostenibile: strategie per lo sviluppo di nuove tecnologie in relazione alle esperienze passate”. Giuseppe Zanin, Professore ordinario in malerbologia e misure di mitigazione del rischio dalla deriva dei prodotti fitosanitari Dipartimento DAFNAE Università degli studi di Padova.

“Come il miglioramento genetico favorirà la viticoltura al contrasto alle principali ampelopatie”. Barbara De Nardi, ricercatrice CREA - Centro di Ricerca per la Viticoltura di Conegliano.

 

Mercoledì 10 febbraio 2016 h. 20.00

PSR e fitofarmaci: criteri sostenibili nell’utilizzo dei prodotti fitosanitari in funzione delle nuove classificazioni.

Metodi e soluzioni adottati dalla Scuola Enologica di Conegliano nell’annata viticola 2015 e proposta per una viticoltura sostenibile. Allievi ISISS GB Cerletti, Scuola Enologica di Conegliano in collaborazione con CONDIFESA TV

“Fitofarmaci e ambiente: il possibile contributo dallo sviluppo rurale”. Riccardo De Gobbi, Direzione Agroambiente Regione del Veneto.

“Le nuove frontiere nella classificazione dei prodotti fitosanitari”. Susanna Lessi, Dirigente - P - Supporto Tecnico alle attività di monitoraggio ambientale ARPAV.

“Protocollo Viticolo: la nuova impostazione in base alle variazioni normative e di classificazione”. Filippo Taglietti,  Tecnico responsabile Consorzio di Tutela Conegliano Valdobbiadene DOCG

Gli incontri avranno luogo presso l’aula magna della  Scuola Primaria in Rua di Feletto Via della Libertà – Centro Scolastico Sportivo

Viticoltura a san pietro di feletto 2016