La Baia del Sole Cantine Federici

  • Telefono: +39 0187661821
  • Sitoweb: La Baia del Sole Cantine Federici
  • Sede Amministrativa
    Via Forlino, 3 19034 Ortonovo (Spezia) Italia
  • Descrizione

    La famiglia Federici vanta una lunga tradizione contadina che sin dai primi del ‘900 custodisce e tramanda nel tempo. Da Andrea, Carlo e Franco sino ad arrivare a Isa e Giulio Federici che nel 1985, attraverso la rivalorizzazione di un antico casolare rurale nella piana di Luni, decisero di puntare definitivamente sulla coltivazione del Vermentino, sulla qualità e sull’innovazione. L’area di vinificazione è attrezzata con tecnologie di ultima generazione e la moderna linea di imbottigliamento isobarica assicura la massima cura nel confezionamento dei prodotti.

    La nuova cantina, costruita secondo i principi della bioarchitettura, punta a ridurre l’impatto ambientale, massimizzare il risparmio energetico e garantire un contesto ideale per la produzione del vino. Sono state adottate soluzioni agricole naturali per la valorizzazione di tutti i fattori positivi dell’agro-ecosistema e la struttura è stata concepita quasi interamente interrata, per sfruttare la naturale stabilità di temperatura e umidità interna garantita dalla presenza costante della falda acquifera nel sottosuolo, e adottare soluzioni bioclimatiche quali pannelli solari, sistemi naturali di raffrescamento, impianti elettrici schermati, utilizzo di legno, pietra e mattone a vista.

    La raccolta dei grappoli viene fatta rigorosamente a mano e tutti i processi di cantina sono seguiti con estrema attenzione da parte dei titolari: dall’entrata delle uve in cantina alla fase di vinificazione fino all’imbottigliamento e al successivo affinamento dove le bottiglie riposano nel sottosuolo protette e mitigate da spesse mura in pietra.

    Due le etichette del 2017 premiate dalla XVII Selezione del Sindaco con una Medaglia d’Argento: Sarticola Colli di Luni Vermentino DOC e Muri Grandi Liguria di Levante IGT. Il primo, proveniente dall’omonimo storico vigneto a 330 mt s.l.m., si caratterizza al naso per una bella apertura di frutta a polpa gialla e tropicali cui seguono spiccati sentori floreali con finale minerale e al palato per il sapore secco, caldo, di grande struttura, con toni morbidi e di lunghissima persistenza. Il secondo, ottenuto da uve Vermentino e Albarola coltivate nella pianura che circonda le rovine delle Grandi Mure romane di Luni, ha aromi frutto-floreali intensi con sentori di agrumi e gusto caldo, secco, sapido e fresco. Entrambi consigliati in abbinamento a tutti i piatti di pesce compresi sushi e fritture, carni bianche e verdure.

    News

    Conegliano commemora Luigi Manzoni con un concorso dedicato ai suoi incroci
     Importante appuntamento il 24 novembre a Conegliano: l'Istituto Enologico Cerletti commemora, a 50 anni dalla scomparsa, la ...
    continua »
    W-Factor, il primo talent per appassionati di vino
    Fattore W come Wine. È il requisito alla base di W-Factor, il nuovo gioco-talent di Sanlorenzo Mercato a Palermo dedic ...
    continua »
    Un omaggio alla Calabria del vino
    La preziosa terra del Cirotano ha vinto l'ottava edizione del Premio al Territorio, il riconoscimento che Vinarius attribuisce a u ...
    continua »