Comune di Badesi

  • Telefono: 079 684025
  • Fax: 079 684585
  • Sitoweb: Badesi
  • Sede Amministrativa
    Via Risorgimento 15 7030 Badesi (Olbia-Tempio)

Origine del nome

 

Tre le ipotesi. Quella più accreditata lo fa risalire alla presenza di un guado, che in dialetto gallurese si traduce in Badu o Adu. In effetti, vista la presenza di corsi d’acqua, quali il fiume Coghinas e Lu Riu Balbaru, una buona porzione di territorio è zona di guadi, transiti che hanno consentito il passaggio fra le regioni storico-geografiche dell' Anglona e della Gallura. Il linguista sardo Massimo Pittau spiega quindi il toponimo Li Badesi come “Quelli del guado”, attribuzione riferita dapprima agli abitanti della zona e poi scelta come nome del paese una volta sviluppatosi l’attuale nucleo urbano, cui è seguita la creazione dell’etnico relativo: li Badesani. In precedenza, lo stesso studioso aveva spiegato l’origine del nome di Badesi ipotizzando, in epoca romana, la presenza di una importante villa (residenza rustica di un ricco proprietario terriero) appartenuta ad un ipotetico personaggio di nome Badesius. La villa di Badesius avrebbe con i secoli cambiato e perduto definitivamente gli attributi originari, ma avrebbe conservato nella memoria collettiva il nome, poi utilizzato per la fondazione del nucleo urbano in epoca moderna. Allo stato attuale mancano però le conoscenze relative alle ville rustiche nella zona, e su un personaggio di nome Badesius. Una terza ipotesi, infine, si rifà alla teoria dello studioso Miglior Iosto, che fa risalire il toponimo al vocabolo greco Patèo o Batèo , che significa “Pigio”, da “Pigiare l’uva”, e Patèsis, che significa “Pigiatura dell’uva”. Badesi sarebbe quindi il “Villaggio fornitore di pigiatori d’uva”. Ma questa teoria non può essere ritenuta valida poiché non tiene in considerazione che in questo territorio non esistono testimonianze riconducibili a frequentazioni greche, e non tiene neppure conto della presenza dei guadi, dai quali sicuramente deriva il nome di Badesi. Sembra quindi casuale la corrispondenza tra il significato di Patèsis e la reale vocazione odierna vitivinicola del paese. (Fonte: www.comunebadesi.ot.it )

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 1884
  • Altitudine: 102
  • Superficie: 31.30
  • Santo Patrono: Sacro Cuore di Gesù
  • Codice ISTAT: 104005
  • Codice Catastale: M214
  • Prefisso: 79
  • PEC: protocollo.badesi@legalmail.it
  • Zona Sismica: 4
  • Zona Climatica: C
  • Gradi Giorno: 1110
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Anton Pietro Stangoni


Storia

La leggenda popolare narra che i primi abitanti del paese furono sette fratelli pastori - Francesco, Giovanni, Giovanni Maria, Matteo, Pancrazio, Pietro, Salvatore - figli di Antonio Stangoni. Questa famiglia, forse proveniente dalla Corsica o da Aggius, si stanziò, verso la fine del 1600 - primi 1700, nelle vicinanze di un piccolo fiume, Lu Riu Balbaru. Fu nei pressi di questo corso d’acqua che gli Stangoni costruirono le pinnette, capanne tipiche dell’ambiente pastorale realizzate in pietra, legni e frasche, diffuse nella Sardegna settentrionale fino a tempi recenti. L’antica presenza di queste dimore è ricordata ancora oggi dal toponimo Li pinnetti di lu riu, riferito alla periferia dell’odierno paese, considerato centro storico e primo nucleo abitativo dell’insediamento. Circa il primo popolamento di Badesi, così recita un passo del Libro Cronico Parrocchiale, compilato negli anni ’30 dal Rettore Don Francesco Filigheddu: «L’origine di Badesi risale probabilmente all’ultimo ventennio del secolo decimo settimo. Un certo Antonio Stangoni, venuto non si sa da quale parte del continente, eresse qui la sua capanna, rimanendo padrone di un vastissimo territorio coperto di boschi secolari». Il racconto storico-leggendario sull’esistenza dei sette fratelli Stangoni trova conferma anche in un documento dei primi dell’ottocento, riproposto nel 1925 dal parroco di Trinità D’Agultu, Don Francesco Sini, allora responsabile anche della frazione di Badesi, che faceva parte del vasto Comune di Aggius. Il documento in questione è un atto notarile, redatto in data 10/05/1804 dal notaio Delrio, con la presenza di cinque testimoni. Il testo sancisce la divisione delle cussorgie (in questa accezione il termine indica dei terreni per il pascolo) dei fratelli Stangoni, fra i loro diciotto nipoti e pronipoti, che non riuscivano più a gestire in modo pacifico le terre ereditate dai loro antenati. Fu infatti per le continue liti e controversie sull’uso delle cussorgie che gli eredi si rivolsero ad un notaio, attraverso il quale cercarono una soluzione definitiva. Il 1804 rappresenta dunque per Badesi un anno di fondamentale importanza, poiché fu a partire da questa data che Badesi divenne una borgata, e luogo dove «poter formare case, capanne e pasturar robe». Così, in breve tempo, il piccolo centro si popolò stabilmente e con maggiore regolarità. Badesi, che fino al 1969 era compreso nel vasto Comune di Aggius, è oggi un Comune autonomo, dotato di tutti i servizi essenziali. Paese in forte crescita, dagli anni ‘70 ad oggi registra un notevole incremento del turismo balneare, punto di forza per la sua economia. (Fonte: www.comunebadesi.ot.it )

Feste

Le manifestazioni estive iniziano a giugno con i tre giorni della Festa patronale del Sacro Cuore di Gesù e proseguono da luglio ad agosto con serate musicali, spettacoli a tema e feste gastronomiche, come le Sagre degli Gnocchetti al sugo di cinghiale, del Porcettone arrosto e della Zuppa gallurese. Celebre anche il Carnevale, che il 13 agosto coinvolge migliaia di visitatori con carri allegorici e maschere danzanti.

Informazioni Turistiche

Il territorio si caratterizza per la presenza di percorsi naturalistici e risorse ambientali, che conferiscono all’intera zona un panorama di grande impatto, con una suggestiva alternanza di specchi d’acqua, dune di sabbia e vegetazione mediterranea. Di bellezza mozzafiato sono l'area montana La Sarra e le Foci del Coghinas, zona protetta che si estende lungo la costa Nord Occidentale della Sardegna, tra Valledoria e Trinità d’Agultu, per una lunghezza di 13 km. Grazie all'esposizione al vento di maestrale, le spiagge del litorale sono meta ideale, durante tutto l'anno, degli amanti del surf a vela.

Denominazioni collegati

Colli del Limbara

Colli del Limbara

Regione di riferimento: Sardegna
Enoregione: GALLURA
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Tempio Pausania, Comune di Monti, Comune di Berchidda, Comune di Badesi

Enti Interessati
mostra/nascondi

Colli del limbara

Vermentino di Gallura

Vermentino di Gallura

Regione di riferimento: Sardegna
Enoregione: GALLURA
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Tempio Pausania, Comune di Monti, Comune di Berchidda, Comune di Badesi

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg vermentino di gallura

Monica di Sardegna

Monica di Sardegna

Regione di riferimento: Sardegna
Enoregione: SARDEGNA CENTRALE, GALLURA, COSTA NORD OCCIDENTALE, COSTA CENTRO OCCIDENTALE, SULCIS E CAMPIDANO, CAGLIARITANO
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Tortolì, Comune di Terralba, Comune di Tempio Pausania, Comune di Sorso, Comune di Sorgono, Comune di Serdiana, Comune di Sennori, Comune di Selargius, Comune di Sant'Antioco, Comune di Sant'Anna Arresi, Comune di San Nicolò di Arcidano, Comune di Samugheo, Comune di Quartu Sant'Elena, Comune di Neoneli, Comune di Monti, Comune di Meana Sardo, Comune di Usini, Comune di Jerzu, Comune di Dorgali, Comune di Cardedu, Comune di Berchidda, Comune di Badesi, Comune di Atzara, Comune di Alghero

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc monica di sardegna

Moscato di Sardegna

Moscato di Sardegna

Regione di riferimento: Sardegna
Enoregione: SARDEGNA CENTRALE, GALLURA, COSTA NORD OCCIDENTALE, COSTA CENTRO OCCIDENTALE, SULCIS E CAMPIDANO, CAGLIARITANO
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Tortolì, Comune di Terralba, Comune di Tempio Pausania, Comune di Sorso, Comune di Sorgono, Comune di Serdiana, Comune di Sennori, Comune di Selargius, Comune di Sant'Antioco, Comune di Sant'Anna Arresi, Comune di San Nicolò di Arcidano, Comune di Samugheo, Comune di Quartu Sant'Elena, Comune di Neoneli, Comune di Monti, Comune di Meana Sardo, Comune di Usini, Comune di Jerzu, Comune di Dorgali, Comune di Cardedu, Comune di Berchidda, Comune di Badesi, Comune di Atzara, Comune di Alghero

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc moscato di sardegna

Sardegna Semidano

Sardegna Semidano

Regione di riferimento: Sardegna
Enoregione: SARDEGNA CENTRALE, , GALLURA, COSTA NORD OCCIDENTALE, COSTA CENTRO OCCIDENTALE, SULCIS E CAMPIDANO, CAGLIARITANO
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Tortolì, Comune di Terralba, Comune di Tempio Pausania, Comune di Sorso, Comune di Sorgono, Comune di Serdiana, Comune di Sennori, Comune di Selargius, Comune di Sant'Antioco, Comune di Sant'Anna Arresi, Comune di San Nicolò di Arcidano, Comune di Samugheo, Comune di Quartu Sant'Elena, Comune di Neoneli, Comune di Monti, Comune di Usini, Comune di Meana Sardo, Comune di Jerzu, Comune di Dorgali, Comune di Cardedu, Comune di Berchidda, Comune di Badesi, Comune di Atzara, Comune di Alghero

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc sardegna semidano

Vermentino di Sardegna

Vermentino di Sardegna

Regione di riferimento: Sardegna
Enoregione: SARDEGNA CENTRALE, GALLURA, COSTA NORD OCCIDENTALE, COSTA CENTRO OCCIDENTALE, SULCIS E CAMPIDANO, CAGLIARITANO
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Usini, Comune di Tortolì, Comune di Terralba, Comune di Tempio Pausania, Comune di Sorso, Comune di Sorgono, Comune di Serdiana, Comune di Sennori, Comune di Selargius, Comune di Sant'Antioco, Comune di Sant'Anna Arresi, Comune di San Nicolò di Arcidano, Comune di Samugheo, Comune di Quartu Sant'Elena, Comune di Neoneli, Comune di Monti, Comune di Meana Sardo, Comune di Jerzu, Comune di Dorgali, Comune di Cardedu, Comune di Berchidda, Comune di Badesi, Comune di Atzara, Comune di Alghero

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc vermentino di sardegna

Isola dei Nuraghi

Isola dei Nuraghi

Regione di riferimento: Sardegna
Enoregione: SARDEGNA CENTRALE, GALLURA, COSTA NORD OCCIDENTALE, COSTA CENTRO OCCIDENTALE, SULCIS E CAMPIDANO, CAGLIARITANO
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Tortolì, Comune di Terralba, Comune di Tempio Pausania, Comune di Sorso, Comune di Sorgono, Comune di Serdiana, Comune di Sennori, Comune di Selargius, Comune di Sant'Antioco, Comune di Sant'Anna Arresi, Comune di San Nicolò di Arcidano, Comune di Samugheo, Comune di Quartu Sant'Elena, Comune di Neoneli, Comune di Monti, Comune di Meana Sardo, Comune di Usini, Comune di Jerzu, Comune di Dorgali, Comune di Cardedu, Comune di Berchidda, Comune di Badesi, Comune di Atzara, Comune di Alghero

Enti Interessati
mostra/nascondi

Isola dei nuraghi

Cannonau di Sardegna

Cannonau di Sardegna

Regione di riferimento: Sardegna
Enoregione: SARDEGNA CENTRALE, GALLURA, COSTA NORD OCCIDENTALE, COSTA CENTRO OCCIDENTALE, SULCIS E CAMPIDANO, CAGLIARITANO
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Tortolì, Comune di Terralba, Comune di Tempio Pausania, Comune di Sorso, Comune di Sorgono, Comune di Serdiana, Comune di Sennori, Comune di Selargius, Comune di Sant'Antioco, Comune di Sant'Anna Arresi, Comune di San Nicolò di Arcidano, Comune di Samugheo, Comune di Quartu Sant'Elena, Comune di Neoneli, Comune di Monti, Comune di Usini, Comune di Meana Sardo, Comune di Jerzu, Comune di Dorgali, Comune di Cardedu, Comune di Berchidda, Comune di Badesi, Comune di Atzara, Comune di Alghero

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc cannonau di sardegna

News

Calici di Stelle a Badesi Mare, sul Golfo dell'Asinara
L’evento, anche quest’anno, si realizzerà il 10 agosto dalle ore 21 alle ore 24 nella piazza del lungomare ...
continua »