Comune di Barbarano Vicentino

  • Telefono: 0444 788300
  • Fax: 0444 777336
  • Sitoweb: Barbarano Vicentino
  • Socio dall'anno: 1997
  • Sede Amministrativa
    Piazza Roma 35 36021 Barbarano Vicentino (Vicenza)

Origine del nome

In passato l’origine di Barbarano Vicentino è stata attribuita sia all’epoca longobarda, in base alla fusione della radice “bard” con il latino “barbarus”, sia all’età romana, portando a testimonianza il toponimo dall’onomastico “Barbius”, legato a una famiglia romana stabilitasi nel territorio, dando così vita a un primo nucleo insediativo. Oggi possiamo ritenere che l’etimologia del toponimo è certamente di origine prediale (cioè derivante, con il suffisso “–anu”, dal nome del proprietario di un fondo, nel nostro caso “Barbarius”).

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 4594
  • Altitudine: 72
  • Superficie: 19,45 kmq
  • Santo Patrono: Santa Maria Assunta
  • Codice ISTAT: 024011
  • Codice Catastale: A627
  • Prefisso: 0444
  • PEC: barbaranovicentino.vi@cert.ip-veneto.net
  • Zona Sismica: zona 3 (sismicità bassa)
  • Densita: 237,43 ab./km²
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Cristiano Pretto


Storia

Testimonianze Romane - A favore dell’origine romana del paese depongono le evidenze architettoniche e i reperti fittili e ceramici rinvenuti nei terreni ai piedi dei colli e nella pianura limitrofa. Nel 1957 fu rinvenuta, durante gli scavi per l’acquedotto in località Castello di Barbarano, a circa 80 metri di profondità, una base votiva in onore a Esculapio Augusto (I sec. D. C.) come ex-voto per una grazia ricevuta, fatta fare da un certo Publio Sertorio, il cui cognome ci è giunto incompleto. …. La Via Della Riviera Berica e Il Canale Bisatto - Il primo insediamento era ubicato sulle colline, poiché le zone più elevate erano coperte dai boschi (ideali per il pascolo, la caccia, la pesca e la legna) e quelle più basse erano paludose; il primo nucleo crebbe notevolmente dopo la costruzione di una strada, conosciuta come strada della Riviera Berica, che collegava Este a Vicenza, dove si univa alla più nota via Postumia. Molti studiosi hanno ipotizzato l’esistenza in epoca romana di una via, il cui tracciato doveva corrispondere all’incirca a quello dell’attuale strada della Rivera Berica. Confermerebbero le ipotesi numerosi rinvenimenti di tipo funerario nella fascia pedecollinare orientale, che ben si accordano con la presenza di una strada. Il tracciato doveva partire da Vicenza in direzione sud-est e affiancare, fino all’altezza di Longare e Costozza, la via fluviale dell’Astico-Retrone, importantissima per la commercializzazione della tenera pietra Berica. … Dal Medioevo al Novecento - L’importanza di Barbarano è legata alla donazione del suo territorio al Vescovo di Vicenza (con l’intento di ottenere difesa contro il nemico) da parte degli imperatori Ugo (880-947) e Lotario (926 o 928- 950) di Provenza nel X secolo (926-946) e ratificata con vari diplomi imperiali di Ottone III nel 1000, di Enrico II nel 1008, di Corrado II il Salico nel 1026, di Enrico IV nel 1084, di Federico I nel 1158, di Ottone IV nel 1210 e di Federico II nel 1220. … Dal 1940 al 1948, il comune di Barbarano, insieme a quelli confinanti di Villaga e Mossano, formavano un unico comune, come ricorda lo stemma di epoca fascista recante in alto il fascio littorio su banda rossa, al centro gli stemmi dei tre comuni e in basso la scritta recitante le parole latine “ex tribus unum” (“di tre uno solo”). Una curiosità, che pochi conoscono, fa risalire la nascita del primo sanatorio in Italia contro la tubercolosi proprio sulle colline del castello di Barbarano, grazie all’opera del grande medico italiano Achille De Giovanni (1838-1916) e alla figura del cavalier Adelchi Carampin (1859-1932). (fonte: www.barbaranovicentino.gov.it)

Feste

Brusa la vecia: Antica tradizione del Veneto. Ogni 6 gennaio la Pro Loco Ponte ripropone il "falò della stria" che inaugura il nuovo anno, con spettacolo pirotecnico conclusivo e degustazione di cioccolata e vin brulè sempre bollente.

O-LIVE Festa dell'Olio Extravergine di Oliva: Barbarano è stata riconosciuta Città dell'Olio grazie all'ottimo lavoro dei molteplici olivicoltori presenti nel territorio. Nell'Aprile 2001 è stata istituita questa manifestazione che viene riproposta ogni anno. La festa ha il suo fulcro nella 3^ domenica di Aprile in cui Piazza Roma viene adornata e imbandita da molti espositori con i loro prodotti, inoltre molte le attività della giornata: conferenze, musica dal vivo, passeggiate fra gli ulivi e molto altro.

Sagra del Redentore: La terza domenica di luglio è festa grande a Ponte di Barbarano. La sagra del Redentore apre le porte il venerdì precedente e termina il martedì con un fenomenale spettacolo di fuochi d'artificio. Annoiarsi è impossibile data la vastità di intrattenimento offerta ogni sera: musica dal vivo di orchestre e dj set, esibizioni di danza, una rievocazione storica, mostre, lotteria, pesca di beneficenza, luna park per bambini e stand gastronomico. Molte le specialitàtipiche da assaggiare dai primi piatti ai dolci.

Calici di Stelle: il 10 Agosto di ogni anno la piazza di Barbarano si anima di espositori vinicoli che accolgono il pubblico con degustazioni delle migliori qualità di vino, una manifestazione molto sentita in quanto i visitatori sono davvero molti e aumentano di anno in anno.

Fiera di San Martino e Palio delle contrade: Manifestazione che si ripete da più di 20 anni e coincide con la seconda domenica di novembre. Il fulcro della fiera sono i giochi più diversi che mettono alla prova i concorrenti delle 4 contrade di Ponte di Barbarano: bianchi, rossi, azzurri e verdi. La sfida comincia venerdì e termina domenica con la premiazione dei vincitori del palio. Stand gastronomico aperto tutte le sere con specialità lumache.

 Antica Fiera di Santa Caterina: Una tradizione che si conserva dal 1323. La fiera cade ogni anno il 25 Novembre e per tutta la giornata le vie e il centro di Barbarano vengono sommerse da bancherelle di tutti i tipi: vestiti, utensili, oggetti per la casa, decori, artigianato, e molto altro. A pranzo o a cena è possibile gustare delle ottime trippe alla parmigiana, cucinate secondo il metodo classico e durante il percorso potrete sgranocchiare mandorlato fresco. La giornata prevede inoltre attività legate alla tradizione antica, utensili e mestieri di una volta, mostra di animali da cortile e giochi di un tempo.

Informazioni Turistiche

Il territorio di Barbarano Vicentino, oltre al centro principale situato ai piedi del rilievo collinare, comprende la frazione di Ponte di Barbarano e le località di San Giovanni in Monte, Mezzana e Monticello; si insinua fin sulle sommità dei Colli Berici, terre ricche di fascino e storia. Lungo i versanti, che digradano verso la pianura alluvionale con pendenze più o meno accentuate a seconda della consistenza della roccia, livelli sorgentiferi ben definiti, in corrispondenza di strati maggiormente argillosi e quindi impermeabili, alimentano alcuni torrenti di modesta entità e portata; fra questi, il Rio delle Scudellette, detto Scaranto, attraversa il centro di Barbarano Vicentino per perdersi poi nei tanti fossi e canali che segnano, con un fitto e regolare reticolo, la campagna coltivata tra Barbarano e Ponte. Le estreme propaggini del rilievo si prolungano nella pianura più a sud con il promontorio del Castellaro e con la collina allungata di San Pancrazio, mentre il Monticello di Barbarano appare del tutto isolato, circondato com’è su ogni lato dalle alluvioni quaternarie tra i Colli Berici e i Colli Euganei. Numerosi e interessanti i siti e monumenti di interesse storico e artistico e i piacevoli itinerari, tra i quali ricordiamo le Tombe Rupestri e la sorgente ipotermale di Bagno di Barbarano.

Denominazioni collegate

Veneto

Veneto

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, GARDA VENETO, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE, TERRE DEL SOAVE, VALPOLICELLA
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro in Cariano, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Roncà, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Monteforte d'Alpone, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mezzane di Sotto, Comune di Mareno di Piave, Comune di Marano di Valpolicella, Comune di Lonigo, Comune di Lazise, Comune di Illasi, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Dolcè, Comune di Conegliano, Comune di Cona, Comune di Colognola ai Colli, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Cinto Euganeo, Comune di Brentino Belluno, Comune di Breganze, Comune di Bardolino, Comune di Barbarano Vicentino, Comune di Baone, Comune di Asolo, Comune di Arquà Petrarca, Comune di Annone Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Veneto

News

Rosso di sera... degustazioni dei vini dei Colli Berici
Degustazione di prodotti tipici rivisitati da un cuoco professionale accompagnati da calici di vino dei Colli Berici. Serata con o ...
continua »
Calici di Stelle a Barbarano Vicentino
A Barbarano Vicentino (Vicenza) il 10 agosto degustazione di vini e prodotti tipici con preparazioni gastronomiche e cura dell ...
continua »