Comune di Sasso Marconi

  • Telefono: 800273218
  • Sitoweb: Sasso Marconi
  • Sede Amministrativa
    Piazza Martiri della Liberazione 6 40037 Sasso Marconi (Bologna)

Origine del nome

La città prende il nome da Sasso di Glosina, toponimo medievale della Rupe che domina la confluenza dei fiumi Setta e Reno, e da Guglielmo Marconi, l’inventore di radio e telegrafia senza fili che qui realizzò i primi decisivi esperimenti.

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 14643
  • Altitudine: 73
  • Superficie: 97,28
  • Ettari Vitati: 400
  • Santo Patrono: SS Pietro e Paolo
  • Codice ISTAT: 037057
  • Codice Catastale: G972
  • Prefisso: 051
  • PEC: comune.sassomarconi@cert.provincia.bo.it
  • Zona Sismica: 3
  • Zona Climatica: E
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Stefano Mazzetti


Storia

Sviluppatasi in epoca moderna attorno alla trattoria della Cerva, Sasso Marconi vanta radici etrusche. Agli Etruschi si sostituirono i Celti e poi i Romani che costruirono l’acquedotto che forniva l’acqua a Bologna. In età medievale vi sorgeva Castel del Vescovo, feudo che nel XV secolo passò sotto il dominio di Bologna. A quest’epoca risale il culto dell’immagine della Vergine in una grotta della Rupe del Sasso di Glossina, in seguito trasferita nel santuario costruito nel centro del borgo del Sasso, che dal XIX secolo divenne centro civile e commerciale del comune di Praduro e Sasso, dal 1938 rinominato Sasso Marconi.

Nel paese di Sasso Marconi, nell'Appennino Bolognese, esiste un enorme fosso, chiamato fosso del Diavolo. Si racconta che un tempo la tremenda creatura obbligava i contadini a consegnargli tutto il cibo che producevano, altrimenti sarebbero stati puniti. I poveri contadini sopportavano mal volentieri le prepotenze del diavolo finché un giorno si ribellarono, rifugiandosi in una chiesa. Il diavolo andò su tutte le furie e decise di distruggere la chiesa quando un bagliore dal cielo, improvviso e violento, lo scaraventò giù dalla Rupe. L'impatto fu tale da creare un enorme fosso nel terreno, dal quale iniziò a scorrere dell'acqua. Si dice che in fondo alla sorgente si nasconda un enorme tesoro, ma trovarlo è impossibile perchè dal fosso si dirama un'infinità di passaggi.

Dal 2004 la città organizza e ospita il “Premio Città di Sasso Marconi ai grandi comunicatori del nostro tempo”. Inserito in piccolo festival della comunicazione (i Marconi Radio Days di fine maggio) il premio intende offrire ai cittadini occasioni di conoscenza e di incontro con noti e meno noti operatori della comunicazione, mettendo in evidenza progetti e iniziative alla cui base ci sono tecnologie e sapiente uso dei linguaggi. Dedicato alla memoria di Guglielmo Marconi il premio ha offerto l’occasione – nei suoi oltre 10 anni di storia – di ospitare a Sasso Marconi personaggi del calibro di Enzo Biagi, Piero Angela, Don Ciotti, Milena Gabanelli, Luciana Littizzetto, Vittorio Arrigoni, Riccardo Iacona, Geppi Cucciari, Kizito Sesana, Lilli Gruber, Alessandro Bergonzoni, Linus, Marino Sinibaldi, Michelangelo Pistoletto, Bruno Bozzetto, Giorgio Diritti e tanti altri protagonisti del mondo della comunicazione, insieme a piccoli progetti e startup che hanno saputo raccogliere e portare avanti l’eredità di Marconi, fatta di imprescindibili intuizioni scientifiche (che hanno aperto l’era delle telecomunicazioni) e un utilizzo umanitario degli strumenti di comunicazione.

Feste

Tartufesta (ultimo fine settimana di ottobre e primo fine settimana di novembre) • Evento gastronomico tra i più sentiti e partecipati della Regione, Tartufesta propone come protagonisti della tavola il “re” tartufo e gli altri prodotti tipici dell’Appennino (funghi, castagne, miele, formaggi, salumi, ecc.), da assaggiare nei punti ristoro e acquistare nelle numerose bancarelle sparse lungo la piazza e le vie del centro del paese.

Sagra del Marrone biondo dei Colli Bolognesi (seconda domenica di ottobre) • Festa dei Marroni al Bosco di Mezzana con vendita e degustazione di marroni e caldarroste, prodotti tipici e giochi per grandi e bambini.

Fira di Sdaz (fine settimana intorno all’8 settembre) • Da oltre 300 anni la Fiera di Pontecchio ripropone un antico rituale, che vede colori, suoni e sapori della cultura contadina protagonisti di una festa profondamente radicata nella memoria popolare. Il cinquecentesco Palazzo de' Rossi ospita artigiani e artisti, musicanti e cantastorie che si muovono tra bancarelle cariche di Sdaz (setacci contadini) e di altri oggetti per la casa e il giardino. Non mancano inoltre spettacoli, curiosità, prodotti tipici e la riproposizione di alcuni aspetti della tradizione contadina come gli animali domestici e la vita nella fattoria.

Nicolosa Bella Splendida Nynpha (terzo quarto week end di giugno) • Rievocazione storica ispirata alla figura della nobildonna Nicolosa Sanuti, vissuta nel Borgo della Fontana nel XV sec. La festa ricostruisce uno spaccato di quell'epoca: un corteo storico apre la manifestazione, che comprende anche tornei d'armi, rappresentazioni teatrali, giochi, danze, canti, un mercatino medievale con antichi mestieri e laboratori artigianali.
www.comune.sassomarconi.bologna.it - www.infosasso.it

Il mercato settimanale si svolge ogni martedì mattina. Patrono, SS. Pietro e Paolo (29 giugno)

Informazioni Turistiche

Museo “Guglielmo Marconi”: dedicato al celebre inventore, il museo ospita riproduzioni funzionanti delle apparecchiature marconiane. Il Parco Marconi è un’area che contiene attrezzature sportive, spazio-giochi per i bambini, ma anche tabelloni illustrativi, dispositivi per la sperimentazione diretta e il “Mondo Marconiano”, una pedana calpestabile con una raffigurazione geodetica della terra con luoghi scelti dallo stesso Marconi per i suoi esperimenti.
Oasi naturalistica di S. Gherardo
: luogo di tutela e conservazione della flora e della fauna locale.
Borgo di Colle Ameno
: complesso settecentesco in stile barocco; al suo interno si trova l’Aula della Memoria in cui sono raccolte testimonianze e documenti sulla storia di Colle Ameno durante la II Guerra Mondiale.
Centro tutela e ricerca fauna esotica e selvatica di Monte Adone
: ospita animali selvatici abbandonati e/o feriti di specie esotiche e autoctone.

ITINERARI NATURALISTICI
Il territorio di Sasso Marconi è ricco di valenze naturalistiche, diversificate tra loro. Questa ricchezza è dovuta alla collocazione del paese, alla confluenza tra due corsi d’acqua (Reno e Setta) e alla formazione pliocenica che caratterizza il Contrafforte Pliocenico imponente riserva naturale estesa lungo le valli dei fiumi Reno, Setta, Savena ed Idice. I boschi e le rupi del Contrafforte ospitano una ricchezza di specie animali molto diversificata grazie alle peculiarità geomorfologiche e alla scarsa accessibilità di alcuni luoghi. Componente faunistica di rilievo è senza dubbio l’avifauna (Falco Pellegrino). www.parks.it/regione.emilia-romagna.
Via degli Dei
(trekking, bike, cavallo); Via dell’Acqua (trekking); Via dei Santuari (trekking); Linea gotica (trekking e bike); Contrafforte pliocenico (trekking, bike, cavallo); Traversata delle 5 valli (trekking); rete sentieristica CAI.

INFORMAZIONI: Ufficio UIT infoSASSO, Via Porrettana 314, 40037 Sasso Marconi - Tel. 051 6758409 – info@infosasso.it - www.infosasso.it
Orari: Lunedì chiuso; martedì, mercoledì, giovedì, venerdì 9.30-14 e 15-19, sabato 9.30-14, domenica in occasione di eventi

Area Sosta Camper Ca’ Vecchia, Via Maranina 9, 40037 Sasso Marconi - Tel. 051 842157.
Costi: € 10,00 sosta giornaliera compreso approvvigionamento corrente, acqua e scarico; € 5,00 solo carico e scarico senza sosta massimo un’ora.
Area realizzata anche grazie al "premio" del Bando per la creazione di un’area sosta camper di APC, Associazione Produttori Caravan e Camper “I Comuni del Turismo all’Aria Aperta, 11a Edizione 2012” nella sezione Città del Vino (€ 20.000,00, intervento pubblico/privato).

Il Comune fa parte dell'Associazione Strada dei Vini e dei Sapori “Città, Castelli, Ciliegi”, colline tra Bologna e Modena e dell'Unione dei Comuni Valli del Reno, Lavino, Samoggia.

CONFRATERNITE E/O ASSOCIAZIONI DI CULTURA ENOLOGICA E GASTRONOMICA
Associazione Tartufai Sasso Marconi, Via Ponte Albano 27; Associazione Mieti e Trebbia, Via I° Maggio 4 – mietitrebbia@gmail.com
Confraternita dei salami, Via Matteotti 1 – confraternitasalami@libero.it; Associazione culturale Antico Mondo Contadino, sede operativa Via Gamberi.

BUONE PRATICHE
Sul podio provinciale per la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti (intorno al 78%) Sasso Marconi esprime la sua vena “ecologica” anche attraverso buone prassi come il recupero dei cibi ancora buoni ma non commerciabili dalla Grande Distribuzione (attraverso il progetto Brutti ma Buoni – Last Minute Market), l’orto per le scuole e l’aula di educazione alimentare per ragazzi e insegnanti (con il progetto “Non è la solita zuppa”), la copertura con 1200 pannelli fotovoltaici di tutti gli edifici pubblici (Comunità Solare Locale) e per avere creato e promosso la rete nazionale degli Enti Territoriali contro lo spreco (www.sprecozero.net) in partnership con il Ministero dell’Ambiente e con ANCI.

PERSONAGGI
Nicolosa Sanuti: vissuta nel XV secolo la Contessa Nicolosa Sanuti si ribellò al decreto emanato dal cardinale di Bologna, Bessarione, che proibiva alle donne di indossare gioielli e abiti troppo appariscenti.
Claudio Achillini (1574-1640): giurista e scrittore italiano è uno dei più noti poeti marinisti. Si rifugiò a Sasso Marconi intorno al 1630 quando la peste sopraggiunse a Bologna. Qui compose alcuni dei sonetti che gli diedero maggior fama come quello dedicato a Luigi XIII di Francia per l’espugnazione de La Rochelle, su Sasso Marconi  poetò “un formidabil sasso/qui delle mattutine aure serene/i dolci sospiri/e il fresco olezzo/fan dolci i piani/e le colline amene”.
Mastelletta (1575 – 1655): Giovanni Andrea Donducci è il nome di battesimo del pittore bolognese conosciuto come “Mastelletta” che nell’ultimo periodo della vita visse e operò a Sasso Marconi. Il nome deriva dal mestiere che faceva il padre, costruttore di mastelli.
Aldo e Carlo Bettini (‘800/’900): artigiani e artisti con grandi capacità ed abilità, Aldo e il nipote Carlo furono rispettivamente un fabbro e un falegname/orologiaio molto apprezzati tra gli artigiani della loro epoca (inferriata della tomba di Pio IX e cancellata di Villa Torlonia a Roma), a loro è dedicata una via del paese.
Guglielmo Marconi (1874-1937): lo scienziato compì nella residenza paterna i primi esperimenti sulla telegrafia senza fili; riposa nel Mausoleo in località Pontecchio Marconi.
Nik Novecento (1964-1987): Leonardo Sottani, conosciuto da tutti come Nik Novecento, è stato un attore italiano di cinema e televisione amato e valorizzato in particolare dal regista Pupi Avati (“Una gita scolastica”, “Festa di Laurea” e altri film) e reso noto al grande pubblico attraverso il Maurizio Costanzo show.

PUBBLICAZIONI
Testi presenti nella sezione locale della biblioteca comunale, catalogo on line.
Dalle Donne G., Da Praduro e Sasso a Sasso Marconi: vita di un comune del Bolognese, 1804-1965. Costa, 2004, 278 p., € 10,00.
Graffiti di memoria: Colle Ameno dall'utopia alla prigionia (a cura di Venturoli C.). Comune di Sasso Marconi, 2007, 96 p., € 10,00.
Guida sentimentale di Sasso Marconi: le donne raccontano luoghi, storie, paesaggi (a cura di Ravagli V.). Città di Sasso Marconi, 2014, 256 p., € 10,00.
Sasso e Marconi nelle cartoline d'epoca (a cura di Dall'Olio G.). Circolo Filatelico Guglielmo Marconi, 2006, 285 p., € 25,00.
Giorgi R., Sasso Marconi: cronache di allora e di dopo. Goodlink, 2008, 323 p., € 15,00.

Denominazioni collegate

Colli Bolognesi Classico Pignoletto

Colli Bolognesi Classico Pignoletto

Regione di riferimento: Emilia Romagna
Enoregione: COLLINE EMILIANE, PIANURA EMILIANO-ROMAGNOLA
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Zola Predosa, Comune di Sasso Marconi, Comune di Monte San Pietro

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg colli bolognesi classico pignoletto

Colli Bolognesi

Colli Bolognesi

Regione di riferimento: Emilia Romagna
Enoregione: COLLINE EMILIANE, PIANURA EMILIANO-ROMAGNOLA
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Zola Predosa, Comune di Sasso Marconi, Comune di Monte San Pietro

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc colli bolognesi

News

La grinta dei vini biologici
La cantina biologica Masseria Vigne Vecchie nasce nel Sannio, a Solopaca (BN), nel 2005 come cooperativa agricola centrata su un p ...
continua »
Esportiamo l'Irpinia nel mondo
La Famiglia Maffei ha origine a Roccabascerana e abita da secoli nel centro storico, esattamente dove si erige maestoso il tiglio ...
continua »
Un francobollo per i 10 anni del Prosecco
Il 19 novembre 2019 il Ministero dello Sviluppo Economico emetterà un francobollo ordinario appartenente alla ser ...
continua »