Comune di Venosa

  • Telefono: 0972 308611
  • Fax: 0972 308637
  • Sitoweb: Venosa
  • Sede Amministrativa
    Via Vittorio Emanuele II, 198 85029 Venosa (Potenza)

Origine del nome

Diverse le ipotesi intorno al toponimo, forse legato alla dea dell’amore, all’abbondanza dei vini e delle vene d’acqua o al clima ventilato.

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 11933
  • Altitudine: 415
  • Superficie: 170,39 km²
  • Santo Patrono: San Felice di Thibiuca - 15 luglio San Rocco - 16 agosto
  • Codice ISTAT: 076095
  • Codice Catastale: L738
  • PEC: comune.venosa@certposta.biz
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Tommaso Gammone


Storia

Sorge su uno sperone d’origine vulcanica formatosi dalla ramificazione di due valloni, dove la vita fiorì già nel Paleolitico Inferiore, come dimostra il sito archeologico di Notarchirico. Fondata dagli Apuli, l’antica Venusia, posta sull’Appia antica ai confini tra Puglia e Lucania, è stata fra le città più illustri del mondo classico, ricca e popolatissima. Nel 1041 divenne normanna e fu fiorente capitale del ducato di Puglia. Gli scavi archeologici hanno riportato alla luce le terme romane, i resti di domus patrizie (come la cosiddetta Casa di Orazio del I secolo d. C.), un anfiteatro e le Catacombe ebraiche.

Feste

Ogni anno si tengono il Certamen horatianum (gara di traduzione e commento storico-letterario delle opere di Orazio), il Festival del Cabaret di Basilicata, la Sagra delle Ciammarichidd (lumachelle) in agosto, e il Rito della Vendemmia, a ottobre, con degustazione delle diverse varietà di uva del venosino e delle pietanze tipiche e visite guidate ai monumenti e ai palazzi del centro storico. 

 

Informazioni Turistiche

L'uva e il vino sono sempre stati un elemento fortemente caratterizzante per l'area del Vulture e per la Basilicata in generale. Reperti trovati nella “pars” rustica delle antiche ville romane scavate nel territorio suggeriscono l’esistenza di una pratica assai remota della viticoltura e della vinificazione. E furono i Romani a concedere alla colonia venusina la possibilità di coniare una moneta in bronzo raffigurante Dioniso, divinità fortemente legata alla terra e alla vite, poi assorbita dal culto di Bacco. Il poeta Orazio, che qui è nato nel 65 a. C, celebra nelle “Odi” le qualità del vino prodotto nella sua terra, lo stesso vino che nei duemila anni successivi ha sedotto grandi personaggi del passato, tra i quali Carlo D' Angiò e Papa Paolo III Farnese, e continua a sedurre consumatori ed esperti del settore. Insieme a Rionero, Barile e Melfi, Venosa ha tra l'altro ospitato diverse edizioni di Aglianica, una delle proposte più interessanti nel panorama della manifestazioni turistiche ed enogastronomiche nazionali, che ogni anno organizza dibattiti e incontri sul mondo del vino, spettacoli culturali e di intrattenimento e naturalmente degustazioni dei migliori prodotti lucani: vini, formaggi, salumi e altre prelibatezze. Da non perdere il Castello Aragonese, la Cattedrale rinascimentale e il complesso della SS. Trinità, con un'Abbazia paleocristiana e l'Incompiuta, suggestiva chiesa iniziata tra l'XI e il XII sec. e mai portata a termine.

Altre foto

Denominazioni collegate

Aglianico del Vulture

Aglianico del Vulture

Regione di riferimento: Basilicata
Enoregione: VULTURE
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Venosa, Comune di Ripacandida, Comune di Rionero in Vulture, Comune di Rapolla, Comune di Maschito, Comune di Lavello, Comune di Ginestra, Comune di Barile, Comune di Acerenza

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc aglianico del vulture

Aglianico del Vulture Superiore

Aglianico del Vulture Superiore

Regione di riferimento: Basilicata
Enoregione: VULTURE
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Venosa, Comune di Ripacandida, Comune di Rionero in Vulture, Comune di Rapolla, Comune di Maschito, Comune di Lavello, Comune di Ginestra, Comune di Barile, Comune di Acerenza

Enti Interessati
mostra/nascondi

Denominazioni_671

Basilicata

Basilicata

Regione di riferimento: Basilicata
Enoregione: MATERANO E VAL D'AGRI, VULTURE
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Roccanova, Comune di Ripacandida, Comune di Rionero in Vulture, Comune di Rapolla, Comune di Maschito, Comune di Lavello, Comune di Ginestra, Comune di Barile, Comune di Acerenza, Comune di Venosa, Comune di Viggiano

Enti Interessati
mostra/nascondi

Basilicata

News

Concorso Manifesto Città del Vino 2018: tutti i vincitori
Sono quattro i ragazzi che hanno convinto il Consiglio Nazionale dell'Associazione Città del Vino con il loro lavoro gr ...
continua »
I Millennials americani pazzi per il vino italiano e tra tutti vince il Prosecco
I Millennials americani pazzi per il vino italiano e tra tutti vince il Prosecco   L’External Data Intelligence Analy ...
continua »
UIV: 2017 anno difficile, serve sostegno a competitività
Consiglio Nazionale UIV: modifiche al sistema autorizzativo e accordo di libero scambio con il Giappone le questioni più ca ...
continua »