Rompere le regole per rinnovarsi e vivere meglio

Rompere le regole per rinnovarsi e vivere meglio

Rompere le regole non come atto “antipolitico” di sfiducia verso la democrazia rappresentativa e i suoi valori ma come impegno creativo per affrontare le nuove sfide, per esplorare incroci e ibridazioni culturali, per rallentare (l’inquinamento, l’alienazione, il surriscaldamento) o anche fare di più con meno.

Oggi possiamo applicare il tema della rottura creativa delle regole ai processi di cambiamento e di movimento  che anche città e paesaggi devono mettere in pratica per adattarsi alle mutazioni delle comunità e dei mercati, ai progressi delle conoscenze scientifiche, alla necessità di evolversi attraverso la riqualificazione dei tessuti esistenti, la razionalizzazione delle funzioni, il risparmio energetico e il miglioramento dei servizi collettivi.

Ancv short paper sessione 2 paesaggi beni culturali patrimonio unesco converted

Ultime news inserite

Cordoglio per la scomparsa di Paolo Saturnini
Un malore improvviso, nel pomeriggio di giovedì 2 luglio, ci ha portato via l’amico Paolo Saturnini. Ex Sindaco di Gr ...
continua »
Import con contagocce da top buyer Germania e UK
VINO, OSSERVATORIO VINITALY-NOMISMA WINE MONITOR: IMPORT (I QUADRIMESTRE) CON CONTAGOCCE DA TOP BUYER GERMANIA E UK F ...
continua »
DOP IGP: il rilancio Post Covid
Edizione speciale dedicata alla crisi economica conseguente al Covid-19 Pubblicato il nuovo numero di Consortium dedicato al rilan ...
continua »