L'Associazione Città del Vino in merito alle proposte di legge sul consumo di suolo

L'Associazione Città del Vino in merito alle proposte di legge sul consumo di suolo

Riprendendo e aggiornando le posizioni già espresse sui disegni di legge “Disposizioni per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli comuni” (2011) e “Valorizzazione delle aree agricole e di contenimento del consumo del suolo” (2012), l’Associazione nazionale Città del Vino non può esimersi dall‘esprimere perplessità e obiezioni di fronte ad uno scenario che sembra ignorare sia i due principi - riduzione del consumo dei suoli agricoli e destinazione degli oneri di urbanizzazione - contenuti nel disegno di legge sostenuto nel 2012 dall’allora ministro dell’Agricoltura, Mario Catania, sia la risoluzione n. 7-00274 approvata all’unanimità dalla Commissione ambiente e territorio del Senato della Repubblica l’11 luglio 2012, che impegna il governo a norme urgenti di indirizzo in materia urbanistica con l’obiettivo di limitare il consumo del suolo libero, attivare politiche di sviluppo sostenibile delle città e avviare processi di riqualificazione urbana.

Citta del vino su consumo del suolo

Ultime news inserite

Italia enoturistica, il 2017 anno del sorpasso
Per l’80% dei Comuni e delle Strade del Vino previsioni positive sul 2016: erano 14 milioni gli arrivi di enoturisti alle st ...
continua »
Al via la Convention delle Città del Vino in Umbria: l’Europa protagonista dei primi appuntamenti
Torgiano al centro dell’Europa con le due iniziative che hanno dato il via alla Convention di Primavera delle Citt&agrav ...
continua »
Al via “Radda Rinascimentale”
Un weekend ricco di appuntamenti per il ritorno del Podestà Ferruccio in persona, con gastronomia di strada e la spettacola ...
continua »