L'Associazione Città del Vino in merito alle proposte di legge sul consumo di suolo

L'Associazione Città del Vino in merito alle proposte di legge sul consumo di suolo

Riprendendo e aggiornando le posizioni già espresse sui disegni di legge “Disposizioni per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli comuni” (2011) e “Valorizzazione delle aree agricole e di contenimento del consumo del suolo” (2012), l’Associazione nazionale Città del Vino non può esimersi dall‘esprimere perplessità e obiezioni di fronte ad uno scenario che sembra ignorare sia i due principi - riduzione del consumo dei suoli agricoli e destinazione degli oneri di urbanizzazione - contenuti nel disegno di legge sostenuto nel 2012 dall’allora ministro dell’Agricoltura, Mario Catania, sia la risoluzione n. 7-00274 approvata all’unanimità dalla Commissione ambiente e territorio del Senato della Repubblica l’11 luglio 2012, che impegna il governo a norme urgenti di indirizzo in materia urbanistica con l’obiettivo di limitare il consumo del suolo libero, attivare politiche di sviluppo sostenibile delle città e avviare processi di riqualificazione urbana.

Citta del vino su consumo del suolo

Ultime news inserite

I vigneti dei dogi
Podere Roverat sorge a Pramaggiore, in un territorio viticolo famoso già in epoca romana per le sue uve, in seguito ancor p ...
continua »
Forniture di macchinari agricoli: i coltivatori chiedono lo sblocco
Forniture di macchinari agricoli: i coltivatori chiedono lo sblocco   La Federazione dei costruttori di macchine agricole ins ...
continua »
#ilvinociunisce: dall’elemento sociale a social
Il vino, elemento di socializzazione, in tempi di distanziamento sociale, diventa stimolo social. Una degustazione virtuale che un ...
continua »