La viticoltura nella storia del Mediterraneo

La viticoltura nella storia del Mediterraneo

Nell'ambito del Forum Universale delle Culture promosso dall'UNESCO e tenutosi a Benevento dal 25 aprile al 22 giugno 2014, l'Associazione nazionale delle Città del Vino ha organizzato tre incontri con ospiti di alto livello culturale sui temi valorizzati dal Forum e dedicati rispettivamente a tre delle possibili declinazioni del vino: la storia, la salute e il paesaggio.

Il primo di questi incontri, "La viticoltura nella storia del Mediterraneo", tenutosi il 3 giugno nella Sala Conferenze di Palazzo Paolo V, ha visto i seguenti interventi:

  • Professor Mario Fregoni, Ambasciatore di Città del Vino, Docente di viticoltura all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, Presidente onorario dell’OIV: "Origini,diffusione e protezione della viticoltura Mediterranea dalla desertificazione del global warming. Il Centro di Cultura della Viticoltura Mediterranea (CEVIMED) delle Città del vino come strumento permanente di ricerca"

  • Professor Attilio Scienza, Docente di viticoltura all'Università di Milano: “I vitigni europei oltre le frontiere. La circolazione varietale antica nel Mediterraneo: gli apporti dell’antropologia e della biologia molecolare”

  • Dottor Roberto Cipresso, Ambasciatore di Città del Vino, Enologo e wine maker: “La Viticoltura nel Mediterraneo in alcuni esempi di grande successo e suggestione: La Dorona e il vino di Venezia; Il Marsigliano dei Campi Flegrei; Insolia, Ansonica e Roditis, le uve delle rotte dei Fenici”

3 maggio 2014 atti convegni ancv forum benevento 2014

Ultime news inserite

“I patrimoni dell’umanità: L’unicità del Chiaretto”
Il Chiaretto sarà grande protagonista del convegno “I patrimoni dell’umanità: L’unicità del ...
continua »
Dieta Mediterranea & Paesaggio uniti da un filo d’olio extravergine
La Dieta Mediterranea Patrimonio dell’Umanità dal 2010 e simbolo della nostra cultura nel mondo e il Paesaggio olivic ...
continua »
Basta falso Prosecco!
La Ue insorge contro la Moldavia affinché tuteli il Prosecco come prevedono gli accordi internazionali. La questione riguar ...
continua »