Vino e salute: dal french paradoxe al consumo moderato e consapevole

Vino e salute: dal french paradoxe al consumo moderato e consapevole

Nell'ambito del Forum Universale del Forum Universale delle Culture  promosso dall'UNESCO e tenutosi a Benevento dal 25 aprile al 22 giugno 2014, l'Associazione nazionale delle Città del Vino ha organizzato tre incontri con ospiti di alto livello culturale sui temi valorizzati dal Forum e dedicati rispettivamente a tre delle possibili declinazioni del vino: la storia, la salute e il paesaggio.

Il secondo di questi incontri, "Vino e salute: dal french paradoxe al consumo moderato e consapevole", tenutosi il 17 maggio nella Sala Conferenze di Palazzo Paolo V, ha visto i seguenti interventi:

 

  • Dottor Stefano Ciatti, Medico, Presidente dell'Associazione Scientifica Vino e Salute, "Vino e Salute"

  • Professor Maurizio Masini, Dipartimento di Scienze delle Comunicazioni dell'Università di Siena: “Comunicazione e territorio al servizio della sana alimentazione"

  • Dottor Giorgio Ciacci, Medico, Presidente ELEA Onlus di San Quirico d'Orcia (Si) e ideatore del progetto “Mangiocando”: "Educazione al cibo nella scuola primaria"

  • Professoressa Laura De Gara, Dipartimento di Scienza dell’Alimentazione e Nutrizione Umana dell'Università Campus Bio-Medico di Roma: "Dieta mediterranea e salute"

  • Professor Nicola De Bortoli, Docente di Gastroenterologia dell'Università di Pisa: "Vino e salute nell'apparato gastroenterico"

Stefano ciatti
Laura de gara
Giorgio ciacci

Ultime news inserite

Freisa & Grignolino: vitigni autoctoni DOC
Si terrà venerdì 13 ottobre con inizio alle ore 16.00, presso il teatro municipale di Moncalvo (AT), il Convegno sto ...
continua »
Pomaria, la festa delle eccellenze della Val di Non
Pomaria, la festa dedicata alla raccolta delle mele della Val di Non e alle eccellenze eno-gastronomiche trentine 0-40 km, prosegu ...
continua »
Enoregioni italiane: Apuane, Lunigiana e Lucchesia
Prosegue la nostra panoramica delle 92 enoregioni italiane. Nella Regione Toscana è possibile individuare nove enoregioni ...
continua »