Saracena apre la Biblioteca del Vino

Saracena apre la Biblioteca del Vino


Saracena, Città del Vino della provincia di Cosenza che sorge ai piedi del Pollino, nota per il suo omonimo Moscato, diventa un centro per studiosi e ricercatori con la rinnovata Biblioteca Comunale della quale una sezione è dedicata al vino. La sede è situata all’interno del Palazzo Mastromarchi, nel cuore del centro storico, dove ha sede anche la Pinacoteca ricca di opere di tanti maestri dell’arte italiana.

Su volontà dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Renzo Russo e con i contributi regionali del Mibact si è voluto puntare sulla valorizzazione del patrimonio librario, acquistando nuovi volumi e creando un servizio ai ricercatori, appassionati, produttori di vino e enoturisti.

Ricca la sezione dedicata al vino, con i titoli “storici” tra i più noti e pubblicazioni recenti di autori italiani e stranieri, che spazia dalla produzione, alla degustazione, alle guide di settore e opere di approfondimento.

Il sindaco Renzo Russo, vuole con questa iniziativa proseguire il suo programma di rilancio di Saracena, arricchendolo con l’Elaioteca ed Enoteca comunale, due strutture che ampliamo lo spazio d’interesse dei prodotti del territorio, olio e vino, i veri attrattori e motori dell’economia locale.

Il vino Moscato di Saracena, vino che unisce uve passite e mosto cotto, è proprio la carta d’identità di questo paese, pluripremiato a numerosi concorsi e dalle guide più prestigiose, frutto di una tradizione che resiste che vien difesa con l’antica tecnica detta del “governo di Saracena”.

Saveria Sesto