Città Italiana del Vino 2022. Ecco il Bando per le candidature

Città Italiana del Vino 2022. Ecco il Bando per le candidature


IL NUOVO BANDO

Capitale Italiana del Vino 2022

Al via le candidature

 

LE CITTÀ DEL VINO CHE INTENDONO PARTECIPARE AL BANDO DOVRANNO PRESENTARE ENTRO IL 30 SETTEMBRE 2021 UN PROGRAMMA CAPACE DI METTERE IN RISALTO LE PECULIARITÀ VITIVINICOLE DELLA CITTÀ, DANDO PROVA DI CREATIVITÀ, INNOVAZIONE, SOSTENIBILITÀ E ATTENZIONE ALL’AMBIENTE, COINVOLGENDO ENTI, ASSOCIAZIONI, PRODUTTORI E CITTADINI.

 

Caccia aperta alla Città Italiana del Vino 2022, il riconoscimento che l’Associazione Nazionale Città del Vino conferisce ogni anno ad un Comune del vino italiano. Dopo il successo della prima edizione, che ha visto protagonista il Comune di Barolo, parte la seconda edizione del concorso che si pone l'obiettivo di mettere in risalto per un anno intero la cultura enologica ed enoturistica di un territorio e la sua capacità di incidere nella vita socio economica locale.

Si tratta di eleggere una vera e propria “capitale” della cultura enologica d’Italia, il Comune vincitore sarà protagonista per un anno diventando una delle principali wine destination del 2022, e per l'intero anno sarà protagonista di un ricco programma di appuntamenti, eventi, manifestazioni culturali ed enogastronomiche, degustazioni e incontri che animeranno il Comune vincitore.

 

L’Associazione Città del Vino, nel lanciare il bando, ha voluto dare un contributo al superamento della crisi provocata dalla pandemia, valorizzando la ricchezza, la diversità e la cultura della vite e del vino di uno specifico territorio e l’impatto che questi fattori hanno sulla società e l'economia locale.

Le Città del Vino che intendono partecipare al bando dovranno compilare il previsto format di candidatura e presentare – entro il 30 settembre 2021 – un programma capace di mettere in risalto le peculiarità della città, dando prova di creatività, innovazione, sostenibilità e attenzione all’ambiente, tenendo in considerazione il coinvolgimento dell’intera filiera vitivinicola locale (aziende, consorzi, strade del vino), enogastronomica ed enoturistica. Saranno tenute in considerazione quelle candidature che mostreranno sensibilità e responsabilità nella preservazione delle risorse ambientali, paesaggistiche e naturali, incoraggiando la partecipazione attiva dei cittadini e delle categorie sociali ed economiche e del volontariato.

La Giuria Tecnica sarà composta, oltre che dal presidente e dal direttore di Città del Vino, da esperti di comunicazione e marketing territoriale. La proclamazione della Città Italiana del Vino 2022 avverrà il 21 novembre a Barolo in occasione della Convention d’Autunno delle Città del Vino.

Regolamento bando citt italiana del vino 2022
Citt italiana del vino 2022 candidatura
Citta italiana del vino 2022 descrizione attivit