Da 8 generazioni coltiviamo l'amore per la nostra terra

Da 8 generazioni coltiviamo l'amore per la nostra terra


Da sempre vocata all’agricoltura e all’amore per la terra, l’azienda agricola della famiglia Motolese ha radici antiche. La sua storia risale al XIX secolo: già prima del 1850, e da allora ad oggi per ben 8 generazioni, la passione per la coltivazione della vite e dell’olivo è stata alla base del lavoro quotidiano.

Oggi l’azienda si compone di oltre 200 ettari di terreno e tre Masserie fortificate tutte situate nel cuore della Puglia. Le Tenute Masseria Angiulli Grande e Masseria Rosario sono situate nel Salento, mentre Masseria la Cattiva nella Murgia Barese. La Masseria Angiulli Grande, che risale al 1400, dal 2017 ospita una cantina vinicola, un moderno impianto fotovoltaico e un impianto di depurazione che permette di riutilizzare le acque di lavaggio utilizzate nella vinificazione. Nella Masseria Rosario, costruita intorno al 1750, i terreni sono tutti condotti in regime di agricoltura biologica e coltivati a uliveto, sia secolare che intensivo, e vigneti allevati a spalliera. Anche nella Masseria la Cattiva, a corte chiusa, I terreni sono condotti in regime di agricoltura biologica e coltivati a ciliegeto.

Dall’anno 1998 è in corso un processo di rinnovamento sia agronomico che tecnologico, che interessa sia gli oltre 60 ettari di vigneto che le oltre 12.000 piante di olivo. Questo sta portando l’Azienda a presentarsi sui mercati nazionali ed internazionali con prodotti caratterizzati dalla qualità della materia prima, senza dimenticare quelle che sono le caratteristiche tipiche del territorio d’origine.

Con il marchio Tenute Motolese commercializza i vini Primitivo e Negroamaro e l’olio extravergine d’oliva biologico, produzioni di punta dell’offerta aziendale. Nelle Tenute Motolese si organizzano degustazioni e visite che mostrano le cantine, i vigneti e gli oliveti ultrasecolari. E’ inoltre possibile soggiornare nelle Masserie storiche oggi trasformate in accoglienti agriturismi.

Quest’anno, alla XIX edizione del Concorso Enologico delle Città del Vino, l’Azienda ha vinto una Medaglia d'Oro con il suo Tenute Motolese Primitivo IGT Salento 2019 (Primitivo 100%): ottenuto dalla raccolta manuale delle uve seguita dalla macerazione delle bucce per otto-nove giorni, matura per almeno otto mesi in contenitori di acciaio inox con successivo affinamento. Di colore rosso rubino carico, profumo intenso, complesso e fruttato, rivela un gusto pieno, armonico ed elegante che bene accompagna primi piatti importanti come orecchiette al sugo di carne, carni rosse, brasati, formaggi stagionati, cacciagione e selvaggina.