V Edizione Conferenza Mondiale del Turismo

V Edizione Conferenza Mondiale del Turismo


Il Portogallo è stato scelto per ospitare la 5° edizione della Conferenza Mondiale del Turismo sull’enoturismo che si è tenuta a Monsaraz, il 9 e 10 settembre, e la cui organizzazione, sotto l'egida dell'OMT - Organizzazione Mondiale del Turismo, ha il sostegno di Turismo de Portugal e del Comune di Reguengos di Monsaraz. "Enoturismo - un motore per lo sviluppo rurale" è stato il tema principale della conferenza, che ha messo in evidenza il contributo che l’enoturismo può apportare allo sviluppo regionale e le sue potenzialità nel generare innovazione e posti di lavoro per territori e imprese.
 
Il programma completo è disponibile su www.winetourismconferenceonline.com e ha riunito alcuni dei più noti e rinomati esperti di enoturismo nazionali e internazionali, identificando le migliori pratiche e promuovendo l'enoturismo come strumento di sviluppo sostenibile.
 
Programma d'azione per l'enoturismo in Portogallo
Identificato come uno dei principali asset strategici per il Portogallo, l'enoturismo attrae un turista altamente qualificato con un alto potere d'acquisto, consentendo numerosi punti di attrazione su tutto il territorio e nel corso di tutto l'anno e contribuendo alla coesione territoriale.
 
Con l'obiettivo di posizionare il Portogallo come una delle destinazioni di riferimento per l'enoturismo, Turismo de Portugal ha sviluppato il Piano d'azione per l'enoturismo in Portogallo che concorrà alla valorizzazione dell'enoturismo, del vino stesso e sarà un contributo molto importante alla creazione di valore e occupazione in queste regioni.
 
Nell'ambito di questo piano, è stata lanciata in sette mercati la campagna digitale "Wine Pairs with Portugal". Solo nel 2020, questa campagna ha raggiunto più di 18 milioni di persone.
 
Turismo de Portugal ha lanciato poi la piattaforma digitale www.portugueewinetourism.com, sviluppata in collaborazione con le Agenzie di Promozione Turistica Regionale e le aziende del settore, in cui il vino si combina con diverse esperienze turistiche, come Arte e Architettura, Avventura, Gastronomia o Benessere. Il sito web fornisce anche consigli di esperti e influencer, nonché informazioni sugli eventi che si svolgeranno in ogni regione del paese. Conoscere il Portogallo attraverso i suoi vini è un modo autentico e originale per abbracciare la cultura del paese.
 
Con oltre 190.000 ettari di vigneti, 31 Denominazioni di Origine Protetta, 14 Denominazioni di Indicazione Geografica e più di 500 operatori privati in questo segmento, il Portogallo intende posizionarsi come destinazione di riferimento mondiale per l'enoturismo.