Atlante dei Lambruschi modenesi

Atlante dei Lambruschi modenesi


Tra i libri presentati al Café Letterario, in terra di Sorbara, non poteva mancare uno dedicato al Lambrusco. La scorsa domenica 7 novembre alle 11.45 il noto giornalista enogastronomico Luca Bonacini e il co-autore ed editore Carlo Bonacini hanno rpesentato a Bomporto, nella suggestiva Sala del Consiglio del Municipio storico appena restaurato, il loro "Atlante dei Lambruschi modenesi" (Edizioni Artestampa), volume interamente dedicato ad una delle eccellenze dell'enogastronomia bomportese, un vino che per troppo tempo è stata escluso dal novero dei vini di alta classe e che solo negli ultimi anni ha avuto il meritato riscatto, conquistando il posto che spetta alle produzioni che sanno farsi apprezzare da esperti e profani: dal limpido Sorbara all'avvolgente Salamino fino al generoso Grasparossa, c'è un Lambrusco per ogni palato.

Al libro, che contiene una selezione di cantine del territorio modenese con una puntuale descrizione delle etichette, hanno collaborato tra gli altri anche l'Università di Modena e Reggio Emilia e l'ateneo di Bologna, con contributi relativi alla storia, alla tradizione, alle tecniche di coltivazione e vinificazione. L'incontro al Café Letterario è stata l'occasione per approfondire le qualità di questo vino, premiato dal mercato e sempre più anche dalla critica. Un appuntamento che, nella patria di "Rosso Rubino", manifestazione ormai consolidata da quindici anni, e che raccoglie numerose tra le più prestigiose e premiate cantine della provincia, non mancherà di attirare esperti addetti ai lavori e semplici appassionati.