I vini abruzzesi puntano sui mercati internazionali

I vini abruzzesi puntano sui mercati internazionali


IL CONSORZIO TUTELA VINI D’ABRUZZO

IN PRIMA LINEA SUI PRINCIPALI

MERCATI INTERNAZIONALI

 

Attività pensate per operatori e appassionati del settore in Giappone e negli Stati Uniti, ripartono anche gli incoming sul territorio abruzzese

 

 

Dati incoraggianti per l’export e desiderio di ripartire. Il Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo punta sui mercati internazionali con un fitto programma di iniziative: masterclass e attività promozionali dedicate per raccontare non solo il Montepulciano d’Abruzzo, principe della regione verde d’Europa, ma anche l’Abruzzo Pecorino, Cerasuolo e Trebbiano a buyer e wine lover ai due lati del globo.

 

È iniziata a novembre la campagna “European Sustainables Wines: Montepulciano d’Abruzzo by the glass”, ideata dal Consorzio, che per l’intero mese coinvolgerà circa 150 ristoranti in tutto il Giappone. Sebbene quest’anno ci sia ancora molta cautela nel mercato nipponico come in tanti altri Paesi, si registra una grande volontà di tornare alla normalità e soprattutto alla socialità, e una propensione a tornare al ristorante. La scelta del Consorzio di non sospendere le attività, ma di dare nuova spinta alle iniziative promozionali soprattutto in un momento storico come questo, è stata accolta con grande entusiasmo da operatori e pubblico. Molte le Aziende impegnate nei ristoranti locali; i ristoranti con il maggior numero di bottiglie aperte vinceranno un viaggio in Abruzzo, per scoprire poi dal vivo le colline vitate e la straordinaria biodiversità della regione. Per potenziare la campagna è stato proposto un vero e proprio kit personalizzato per gli aderenti all’iniziativa: grembiuli e materiali promozionali con il logo del Consorzio e cartoline da distribuire alla clientela.

 

Seguiranno, sempre nel corso del mese di novembre, masterclass e appuntamenti dedicati a Montreal (Canada), Chicago e Toronto (USA). Il 25 novembre il Consorzio si sposterà poi a Taipei per incontrare gli operatori del settore.

I vini d’Abruzzo non saranno tuttavia i soli a viaggiare perché anche 15 selezionati importatori statunitensi e canadesi hanno già avuto modo di visitare la regione durante il mese di novembre e di conoscerne le bellezze e le peculiarità.

 

Dal 6 al 12 dicembre in 15 ristoranti selezionati, la città di New York verrà invece animata da aperitivi tematici, durante i quali i vini verranno abbinati a piatti tipici del territorio. Negli USA si sta svolgendo in queste settimane, inoltre, un’attività di promozione in 30 liquor store (punti vendita dedicati), dove verranno raccontati i vini della regione.

 

"Queste attività vogliono sostenere lo slancio della ripresa dei consumi in Italia e all'estero, dove vi è un crescente interesse per i vini della nostra regione, con il Montepulciano d’Abruzzo che fa sempre da capofila, in particolare in importanti mercati consolidati quali gli Stati Uniti e la Germania, piazze in cui ormai abbiamo una solida base di consumatori che si amplia sempre più; ma ci stanno dando grandi soddisfazioni anche i mercati del Nord Europa e l’Asia, dove quest’anno abbiamo investito molto per andare a raccontare i nostri vini agli operatori e ai wine lovers con incontri prima virtuali e poi in presenza", sottolinea il presidente del Consorzio Tutela Vini d'Abruzzo, Valentino Di Campli