VineSense IoT®: la viticoltura 4.0 per consorzi ed associazioni

VineSense IoT®: la viticoltura 4.0 per consorzi ed associazioni


Con oltre 2500 sistemi di monitoraggio per viticoltura installati ed attivi nelle più prestigiose e rinomate aziende vitivinicole, Netsens è l’unica azienda italiana che dal 2004 progetta e produce in Italia tutti i componenti del sistema (sensori, sistemi di comunicazione, software e modelli agronomici), fornendo direttamente servizi di assistenza e supporto tecnico, la possibilità di realizzare programmi di manutenzione personalizzata e la garanzia di una piena funzionalità per lungo tempo.

L’esigenza di effettuare trattamenti mirati richiede di rilevare i parametri direttamente nei filari, ed utilizzare modelli decisionali per la gestione fitosanitaria.

La VineSense IoT di Netsens permette oggi di soddisfare questa esigenza, senza doversi limitare a DSS basati su stazioni meteo lontane e non rappresentative delle situazioni locali. Intorno ad un’unica stazione base condivisa tra gli utenti vengono infatti installate unità wireless dotate di tutti i sensori necessari, su aree di centinaia o migliaia di ettari. Utilizzando i dati rilevati nel proprio apprezzamento e condividendo quelli degli altri utenti è possibile avere per ciascun punto le informazioni che si avrebbero da una tradizionale centralina meteo, con costi molto più bassi e con la rilevazione dei dati direttamente nei filari del proprio appezzamento. Dati e informazioni sono accessibili in modo semplice ed intuitivo sulla piattaforma cloud Netsens LiveData, insieme ad un’indicazione previsionale sul rischio e sullo sviluppo delle principali avversità fitosanitarie per la vite.

Ciascuna azienda può quindi inserire i dati fenologici e i trattamenti effettuati (scegliendo il prodotto dall’archivio Fitogest®) e vedere la previsione meteorologica a maglia fine del servizio Meteoblue®.

Avendo accesso a tutti i dati in modalità supervisione, è inoltre disponibile un servizio di coordinamento aziendale, che permette di uniformare le scelte tecnologiche, diminuire gli oneri di assistenza e manutenzione e rafforzare la promozione dell’impegno per la sostenibilità e l’ambiente. I dati meteo-climatici del territorio archiviati costituiscono inoltre, nel tempo, un’importante base di informazioni e di analisi correlata con le caratteristiche di ciascuna annata, anche per comprendere e gestire meglio le sfide poste dai cambiamenti climatici in atto.