Dal 20 marzo riparte Vigneti Aperti

Dal 20 marzo riparte Vigneti Aperti


L’enoturismo pronto a ripartire con un anno ricco di iniziative
promosse dal Movimento Turismo del Vino.
Una festa lunga 12 mesi per le Aziende e i loro winelover

Il Movimento Turismo del Vino Italiano promosso con 30 e lode.
A Maggio 2022 si laurea in Enoturismo Made in Italy con la 30esima edizione di Cantine Aperte, appuntamento cult di MTV

Dal 20 marzo riparte Vigneti Aperti


Era il 1993 e una serie di aziende toscane, spinte dalla lungimirante visione di Donatella Cinelli Colombini, diedero vita alla prima edizione di Cantine Aperte. A pochi mesi di distanza, Cantine Aperte si organizza anche in Piemonte e Trentino Alto Adige. L’iniziativa vince e convince e nel maggio dell’anno successivo il Movimento Turismo del Vino si costituisce ufficialmente e organizza Cantine Aperte in ben 14 regioni italiane, totalizzando un numero complessivo di 150.000 visitatori. E’ così iniziata un’avventura capace di rivoluzionare l’approccio tradizionale al mondo produttivo da parte del consumatore, fino a quel momento spesso circoscritto a un veloce assaggio e a un distratto acquisto del vino. Nel corso del tempo, grazie a Cantine Aperte, la permanenza del visitatore in Cantina si prolunga per una giornata e l’assaggio diventa degustazione e racconto, approfondimento e conoscenza, intrattenimento e divertimento. L’ospite, stimolato, amplia lo spazio di ricerca e dedica il suo tempo libero all’incontro con produttori e territori, diventando di fatto “enoturista”.

Oggi abbiamo ormai un vero e proprio “popolo” di enoturisti – dichiara Nicola D’Auria, Presidente del Movimento Turismo del Vino nazionale – costituito da appassionati che si avvicinano con competenza e curiosità per incontrare un mondo, quello della produzione del vino, capace di soddisfare nuove esigenze”.

E in effetti l’identikit dell’enoturista si è evoluto verso richieste specifiche che, oltre alla voglia di contatto con un mondo rurale dal sapore antico e genuino, sono orientate al desiderio di vivere un momento speciale di relax e divertimento a contatto con la natura.

Il desiderio di un’esperienza formativa all’aria aperta ha trovato una risposta efficace nella nuova iniziativa Vigneti Aperti, lanciata da MTV l’anno scorso, che prevede la possibilità di visitare i vigneti in tutti i weekend da marzo a novembre.  Si parte quindi dal 20 di questo mese per visitare le vigne e dare il benvenuto alla primavera.

Ma il 2022 per MTV sarà anche l’anno del racconto. E raccontare significa dare testimonianza di un’esperienza. 30 anni fa l’edizione di Cantine Aperte è stata raccontata dai media e passata di voce in voce dai visitatori. Oggi, con l’accelerazione inarrestabile dei social media, le esperienze sono trasmesse in tempo reale attraverso immagini, video e hashtag di tendenza che le rendono virali e immediate. Accanto alla narrazione mediatica tradizionale, di fondamentale rilevanza, si è andata sempre più ad affiancare una nuova forma di racconto, che orienta e informa in modo emozionale, quella degli influencer. Per la 30esima edizione di Cantine Aperte, in programma il 28 e 29 maggio, il Movimento ha deciso di invitare un gruppo selezionato di influencer food, wine e travel a visitare, alcuni giorni prima, le Cantine delle diverse regioni italiane, per trasmettere in anteprima al mondo social le iniziative in programma nelle aziende. Gli influencer saranno così Testimonial della grande festa di fine maggio, godendo dell’ospitalità dei vignaioli italiani.

Una testimonianza che proseguirà anche in occasione degli appuntamenti istituzionali già fissati in calendario, come Calici di Stelle (29 luglio-15 agosto), Cantine Aperte in Vendemmia (settembre – ottobre), Cantine Aperte a San Martino (dal 5 al 13 novembre) e Cantine Aperte a Natale (Dicembre).

Non resta che rimanere connessi e prepararsi all’anno speciale del Movimento Turismo del Vino, per gli approfondimenti, i calendari, e tanto altro in diretta dalle vigne e cantine d’Italia.

MOVIMENTO TURISMO DEL VINO. L'Associazione Movimento Turismo del Vino è un ente non profit ed annovera oltre 800 fra le più prestigiose cantine d'Italia, selezionate sulla base di specifici requisiti, primo fra tutti quello della qualità dell'accoglienza enoturistica. Obiettivo dell’associazione è promuovere la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di produzione. Ai turisti del vino il Movimento vuole, da una parte, far conoscere più da vicino l’attività e i prodotti delle cantine aderenti, dall’altra, offrire un esempio di come si può fare impresa nel rispetto delle tradizioni, della salvaguardia dell'ambiente e dell'agricoltura di qualità. Partner istituzionali: AEE Asociacion, Associação Portuguesa de Enoturismo, FINE Wine Tourism Expo Sponsor: Sorgenia, RCR, Loquis, Media partner: PleinAir, Italia a Tavola, Cucina&Vini.