Convegno Cesifin “Il nuovo valore del vino”

Convegno Cesifin “Il nuovo valore del vino”


Oggi lunedì 28 Febbraio 2022, ore 09:30

Evento in presenza e on line

Fondazione Biblioteche della Cassa di Risparmio di Firenze
Via Bufalini 6

Per l’accesso sarà necessario esibire il super green pass in ottemperanza alle norme anti Covid-19.
I posti per la partecipazione in presenza sono limitati e riservati a quanti abbiano effettuato l’iscrizione entro il 24 febbraio.

LE ISCRIZIONI PER LA PARTECIPAZIONE IN PRESENZA SONO CHIUSE

Sarà comunque possibile anche la partecipazione da remoto tramite il link :

https://us06web.zoom.us/j/83055858892?pwd=MUpWMFNqTVdzb3dSa3llZ21meVBYQT09

 
 

Nel corso degli ultimi decenni il settore vitivinicolo italiano ha conosciuto un continuo straordinario sviluppo, trasformandosi da comparto apparentemente avviato ad un inesorabile declino in un campo di attività estremamente dinamico e sempre più importante dal punto di vista economico così come in uno dei simboli dell’Italia nel mondo.
Il valore del made in Italy, com’è noto, nasce soprattutto dalla capacità di tante imprese del nostro Paese di coniugare in modo eccellente e creativo una grande sapienza nel manufacturing, cioè nel “saper fare”, con una altrettanto spiccata capacità di arricchire il contenuto dei propri prodotti con significativi valori immateriali, legati principalmente a fattori quali il design, il territorio di provenienza, la storia, il profilo personale del produttore. Nel campo del vino, mentre è ormai consolidata la conoscenza tecnica e la ricerca sul primo di questi due aspetti, non altrettanto si può dire per quanto riguarda il secondo, spesso ancora affrontato in modo sostanzialmente intuitivo.
Questo convegno si pone l’obiettivo di sviluppare alcune riflessioni su questo tema, ponendo attenzione su due aspetti principali, ovvero, da un lato, sulle modalità e la misura in cui gli intangibles – primo fra tutti il brand (sia aziendale che territoriale) – possono contribuire a definire il valore economico di una impresa vitivinicola; dall’altro, sull’emergere negli ultimi anni di nuove logiche di valutazione economica e di investimento. Un tema quest’ultimo di particolare attualità alla luce dell’impennata avuta negli ultimi mesi dalle operazioni di M&A nel settore del vino che, come riportato dal Wall Street Journal, nel 2020 hanno avuto a livello globale un valore superiore agli otto miliardi di dollari.

PROGRAMMA

Saluti

Giuseppe Morbidelli
Presidente Fondazione Cesifin “Alberto Predieri”
Sapienza Università di Roma

Relazioni

Vincenzo Zampi
Università degli Studi di Firenze
Le nuove dimensioni del valore delle imprese del vino

Matteo Calegari
Managing Director, Head of Branded & Luxury Goods Mediobanca

Oriana Romeo
Area Studi Mediobanca
Il valore degli intangibles delle imprese del vino e il costo della qualità

Giampiero Bertolini
Amministratore delegato Biondi Santi Spa
La costruzione del valore di una azienda del vino top-end

Sergio Dagnino
Amministratore delegato di Prosit Spa
La forza dei marchi “familiari” per il futuro del vino italiano

Roberto Cordeiro Guerra
Università degli Studi di Firenze
La variabile fiscale

Conclusioni

Lamberto Frescobaldi
Presidente Marchesi de’ Frescobaldi

 

Programma 28 02 22