“C’è un sogno nuovo nel mondo del vino”

“C’è un sogno nuovo nel mondo del vino”


SOGNARE A MENTE APERTA:
LA CAMPAGNA ASSOCIATIVA 2022 DEL SEMINARIO VERONELLI
 
“C’è un sogno nuovo nel mondo del vino” queste le parole con cui ha preso il via la nuova campagna associativa 2022 del Seminario Permanente Luigi Veronelli, associazione senza scopo di lucro per la cultura del vino e del cibo, attiva dal 1986 anno in cui fu fondata da Luigi Veronelli 
 
Bergamo, 29 marzo 2022 - Dopo due anni molto difficili, in cui la quasi totalità delle proprie attività di formazione, degustazione ed eventi è rimasta ferma, il Seminario Veronelli guarda avanti e rilancia. Si riparte coi piedi per terra, ma guardando al sogno. “ Sogno ciò che sognavo. Lo sognerò fino a viverlo” scriveva Luigi Veronelli. Il Seminario Veronelli si rivolge proprio a tutte e tutti coloro che credono in UN SOGNO: che il legame tra vino e cultura possa generare valore aggiunto, condivisione, energia positiva e portare aria nuova nel mondo del vino. 
 
Veronelli ha avuto un ruolo cruciale nel mondo della critica gastronomica italiana. É stato il primo critico enologico e gastronomico del nostro paese. Ha fondato un settore. Suo grande merito è quello di avere messo in luce, avveniristicamente, il profondo legame tra produzioni e territorio, nell’ottica del rispetto dell’AMBIENTE, delle PARTICOLARITÀ, del LAVORO, e delle RELAZIONI SOCIALI. Ha teorizzato la valorizzazione assoluta dell’ECCELLENZA come forma di massima espressione di un territorio. Il Seminario Veronelli, nato nel 1986,  parte da lì e lavora oggi al nutrimento di nuove forme di comunità aperte e in divenire.

 Cerchiamo di essere BUONI SEMINATORI DI SAPERI, mettendoli a disposizione di vignaioli, ristoratori, e appassionati che condividano l’approccio veronelliano e le sue possibili evoluzioni. Per comprendere IL RACCONTO DEI VINI e dei cibi e sostenere la buona agricoltura, sono, infatti, necessari strumenti di formazione e approfondimento e luoghi aperti di confronto critico e di partecipazione” ha dichiarato la Presidente dell’Associazione Angela Maculan.
 
Diventare Socio del Seminario Veronelli significa sostenere e rinnovare il pensiero veronelliano, dare futuro a una prospettiva originale di pensare e di vivere la cultura gastronomica. Significa anche essere costantemente aggiornato sui progetti, sulle pubblicazioni e sulle attività dell’Associazione. Significa godere di alcuni servizi e vantaggi.
 
La campagna associativa 2022, che si svolge in un periodo complesso e quanto mai difficile per l’Europa e per il mondo, diventa oggi un INVITO ALLA CONDIVISIONE, a raccogliere buone energie. È un invito rivolto a tutti coloro che sentono che il cibo e il vino possono diventare elementi culturali importanti nel complesso puzzle per la costruzione sensibile del mondo di domani.
 
Undici, un doppio “uno” a testimoniare che ogni giorno è un nuovo inizio nel rispetto della cultura della terra.
 
Undici volti, undici nomi di quel mondo del vino che mette al centro i valori culturali, ambientali e relazionali saranno i testimonial alla Campagna associativa 2022 del Seminario Veronelli: donne e uomini, vignaioli e titolari di aziende vitivinicole, una rappresentanza significativa della composita e viva base sociale del Seminario Veronelli, unita dai valori veronelliani, da Nord a Sud del Paese.
 
Elena e Luca Curradi Vietti, Castiglione Faletto (CN)
Roberta Bianchi, Villa Franciacorta - Monticelli Bruscate (BS)
Claudio Gini, Gini - Monteforte d'Alpone (VR)
Ornella Venica, Venica & Venica - Dolegna del Collio (GO)
Elisabetta Geppetti, Fattoria Le Pupille - Istia d’ombrine (GR)
Lorenzo De Monaco, Agrisegretum - Collazzone (PG)
Andrea Ferraioli, Marisa Cuomo (SA)
Agostino Nappi, Petra Marzia - Marzano di Nola (AV)
Fabio Sireci, Feudo Montoni - Cammarata (AG)
Angela Maculan, Maculan - Breganze (VC) (Presidente Seminario Veronelli)
Alessio Fornasetti, Torre San Quirico – Azzate (VA) (Consigliere Seminario Veronelli) 
 
 
Per maggiori informazioni e per aderire seminarioveronelli.com/mi-associo