Lambrusco in Germania con il nuovo logo

Lambrusco in Germania con il nuovo logo


Consorzio Tutela Lambrusco, in Germania per Prowein con il nuovo logo 

Dal 15 al 17 maggio il Consorzio Tutela Lambrusco partecipa a Prowein, tra le più importanti fiere internazionali dedicate al vino. I rappresentanti del Consorzio insieme ad alcuni produttori saranno in fiera nello spazio di Enoteca Regionale Emilia-Romagna (Halle 15-Stand C51). 

Dopo anni di interruzione per via della pandemia torna l’appuntamento internazionale con Prowein, una delle più grandi manifestazioni internazionali dedicate al mondo del vino. Il Consorzio Tutela Lambrusco sarà presente alla kermesse, che si svolge dal 15 al 17 maggio nel centro fieristico di Düsseldorf, con un’ampia rosa di aziende del territorio. All’interno dello stand di Enoteca Regionale Emilia-Romagna (Halle 15 - Stand C51), nello spazio consortile, su grafiche e pannelli svetterà il nuovo logo del Consorzio Tutela Lambrusco, introdotto a inizio 2021 con l’unificazione dei tre precedenti consorzi di tutela. Nello Stand C51 Halle 15 saranno in tutto tredici le aziende del territorio presenti in qualità di espositori: Cantina Formigine Pedemontana, Cantine Lombardini, Azienda Agricola Pezzuoli, Vini F.lli Bellei, Cantina Puianello, Azienda Agricola Zanasi, Cantina di Carpi e Sorbara, Casali Viticultori, Cantina VentiVenti, Donelli Vini, Caviro, Cantine Riunite & CIV, Medici Ermete & F. Altre cantine appartenenti al Consorzio Tutela Lambrusco saranno poi presenti con un proprio spazio in altri padiglioni.
“Prowein rappresenta una vetrina imprescindibile per intercettare un pubblico internazionale qualificato, cui presentare la nuova identità visiva del Consorzio e raccontare attraverso gli assaggi l’ampia varietà che caratterizza le bollicine rosse emiliane - commenta Claudio Biondi, Presidente del Consorzio.  Con le loro caratteristiche sfumature di colore e le differenti interpretazioni e tipologie in cui sono prodotte - dal frizzante al Metodo Classico e Ancestrale - i vini Lambrusco sono tra i più diffusi in tutto il mondo. Una versatilità che li rende capaci di rispondere ai gusti di mercati tra loro anche molto differenti”.
Con una produzione di 46 milioni di bottiglie DOC all’anno e 115 milioni di IGT, il Lambrusco è presente in oltre 90 Paesi e il 60% della sua produzione complessiva è destinata all’export. A Prowein i visitatori potranno degustarlo nelle sue sei diverse denominazioni: dal Lambrusco Grasparossa di Castelvetro al Lambrusco di Sorbara, senza dimenticare il Lambrusco Salamino di Santacroce, le DOC Modena, Reggiano e Colli di Scandiano e di Canossa.
Per ulteriori informazioni: 
www.lambrusco.net