Azienda Agricola Possa di Samuele Heydi Bonanini

  • Telefono: 348 3162470
  • Sitoweb: Azienda Agricola Possa di Samuele Heydi Bonanini
  • Sede Amministrativa
    Via Sant'Antonio, 72 19017 Riomaggiore (La Spezia) Italia
  • Descrizione

    Nel cuore del Parco Nazionale delle Cinque Terre-Area Marina Protetta UNESCO, dove le rocce, il sole, il mare e il vento creano un intreccio magico di colori e profumi, l'attività produttiva dell'Azienda Agricola Possa di Samuele Heydi Bonanini si avvale di moderne attrezzature tecnologiche conservando la semplicità, in linea con la tradizione, che ha caratterizzato finora le lavorazioni. Attualmente possiede e gode della disponibilità di un insieme di terreni in località Possaitara - Chiappella (comune di Riomaggiore) che costituiscono l'appezzamento più esteso. Mentre altre proprietà, di minore estensione, si trovano nella costa di Tramonti, in loc. Schiara (comune della Spezia) e in altre zone del comune di Riomaggiore: Bargone, Casen di qui, Casen di là, Val di Serra. “Eroico nel mondo del vino è termine spesso abusato, ma chi verrà a visitare l'incredibile panorama delle vigne di Heydi capirà che, se applicato al suo mestiere, si tratta invece di mero eufemismo": così la Guida Slowine 2020 racconta questa Azienda dove le coltivazioni di pepe, pesche e lavanda incorniciano filari antichi di vitigni locali - Albarola, Bosco, Canaiolo, Bonamico, Rossese - dai quali nascono vini dai suggestivi nomi come U Neigru (rosso profumato, sapido, sapido e mediterraneo), U Stragnu (bianco dolce profumatissimo, elegante ed emozionante), Er Giancu (bianco fresco, sapido e di grande beva), Parmaea (bianco fresco, materico e scattante), Vin dei Vecci (rosso strutturato, ricco e pieno), Anfora (dolce e intenso, vinificato e affinato in anfore di terracotta), Rosé d’Amour (fragrante rosato che evoca il terroir salmastro e roccioso delle Cinque Terre ed esprime all'olfatto sensazioni di piccoli frutti di bosco, note balsamiche e profumi di scorza d'arancia) … e naturalmente lo Sciacchetrà anche Riserva, il protagonista per eccellenza. Quest’anno lo Sciacchetrà Passito 2018 ha vinto una Medaglia d'Oro al Concorso Enologico Internazionale delle Città del Vino: passito raro e prezioso ottenuto con metodi artigianali da uve Bosco (80%), Rossese Bianco e piccole percentuali di vitigni autoctoni, affina per 12 mesi in legno di ciliegio. Perfetto come calice da meditazione, rivela un bouquet aromatico complesso ed elegantissimo solcato da note di albicocca fresca e in confettura, miele, noci e frutta secca e piacevoli sbuffi salmastri.

     

    UN INTRECCIO MAGICO DI COLORI E PROFUMI

     

    News

    Un intreccio magico di colori e profumi
    Nel cuore del Parco Nazionale delle Cinque Terre-Area Marina Protetta UNESCO, dove le rocce, il sole, il mare e il vento creano un ...
    continua »