Aziende Vitivinicole Valle di Luigi Valle & C. s.a.s.

  • Telefono: 0432664082
  • Fax: 0432 674280
  • Sitoweb: Aziende Vitivinicole Valle di Luigi Valle & C. s.a.s.
  • Sede Amministrativa
    Via Nazionale, 3 33042 Buttrio (Udine) Italia
  • Descrizione

    Nel 1952 Luigi Valle fonda Valle Vini, a Buttrio, in provincia di Udine, in un angolo di Friuli-Venezia Giulia vocato alla viticoltura già nel periodo degli antichi Romani. Oggi l’Azienda conta 45 ettari di vigneti che fanno parte del Consorzio di Tutela della Doc Friuli Colli Orientali e Ramandolo, una zona che comprende quattordici comuni dell’area collinare ad est della provincia di Udine, con terreni terrazzati ricchi di minerali caratterizzati da profonde stratificazioni sedimentarie di arenarie e marne di origine eocenica. Grazie al PH molto alcalino e alla presenza di carbonato di calcio promuove uve aromatiche e, di conseguenza, vini equilibrati ed eleganti. Il fondatore Gigi Valle è stato uno dei primi enotecnici della Regione. Il suo obiettivo principale era quello di avere una viticoltura che seguisse i ritmi della natura unendo il tradizionale lavoro in vigna con nuove e moderne tecnologie in cantina. Per garantire un’ottima resa, Gigi Valle ebbe una felice intuizione: fece piantare diecimila ceppi per ettaro. Il motivo è semplice, avere una vigna più fitta che dava poca uva ma dalla qualità eccezionale. Fu, quindi, un vero precursore delle tecniche di coltivazione della vite ma anche in cantina diede il suo contributo. Sostituì il vecchio torchio verticale con la pressa orizzontale che consentiva una pressatura soffice, che preservava la qualità dell’acino d’uva. Inoltre, installò il primo impianto di imbottigliamento sterile del Friuli in assenza d’aria. Gigi Valle sosteneva che un ambiente difficile ma meraviglioso come le colline del Friuli fossero una fonte inesauribile di stimoli per riuscire sempre a creare quel magico equilibrio tra uomo e natura. Per questo optò, e ancor oggi è così, per una vendemmia a mano, con una selezione accurata di ogni singolo grappolo già in vigna. Un vero esperto, un imprenditore illuminato che si battè strenuamente per preservare le tipicità friulane dei vitigni e dei vigneti, anticipando una sensibilità odierna della viticoltura contemporanea. Un vero cambio di rotta nel panorama italiano. Così i vini Valle sono perfetti ambasciatori del territorio dove pianura e colline godono di un microclima speciale temperato e clemente, perché il gelido vento proveniente da Nord viene mitigato dalle Alpi Giulie per poi intrecciarsi con le calde brezze provenienti dal Mare Adriatico. La cantina presenta diverse linee di produzione. la Linea Valle Bianchi con due vitigni autoctoni: il Friulano, di grande tradizione, dal gusto armonico e ben strutturato e la Ribolla Gialla, vitigno a dimora sulle colline eoceniche del Friuli orientale, elegante e delicata. Tre di origine francese: il Sauvignon, un vino bianco secco con note di pesca bianca, il Pinot Grigio, morbido e delicato al palato e lo Chardonnay, con sentori di mela golden e frutta esotica. La Linea Valle Rossi propone come vini classici un Merlot, color rosso rubino con sentori di frutti di bosco, il Cabernet Sauvignon, dal gusto pieno e corposo, e un autoctono, considerato il re dei vini rossi friulani, il Refosco dal Peduncolo Rosso, caratterizzato da una apprezzabile tannicità. Troviamo poi la linea L’Araldica, composta da vini strutturati con tre rossi e un bianco. L’Araldo è un uvaggio prodotto da uve selezionate di Merlot, Cabernet Sauvignon e Refosco dal Peduncolo Rosso della “Vigna di Rosazzo”, nel cuore della collina eocenica friulana. Un vino rotondo e vellutato che rispecchia l’utilizzo del legno e l’affinamento in bottiglia. Ci sono poi il Merlot Riserva, che affina per più di tre anni in botti di rovere, il Cabernet Riserva, che dopo il passaggio in botte affina lungamente in bottiglia, e il Pinot Grigio, asciutto e molto persistente. La San Blâs comprende i bianchi più rappresentativi del territorio: il Friulano, il vitigno che meglio esprime le peculiarità del territorio, la Ribolla Gialla di Rosazzo, la cui tipicità viene tutelata sin dal 1402 quando il Comune di Udine decise di regolamentare la qualità vietando tagli e mescolanze, L’Ambrosie, un uvaggio da dessert, e il Picolit, un vino da meditazione, unico e raro. Ci sono poi le immancabili bollicine con il Prosecco, vinificato seguendo i rigorosi disciplinari del Consorzio di Tutela del Prosecco, e la Ribolla Gialla Spumantizzata che si fregia della Doc Friuli, la prima certificata dal Cevig/Certificazione vini e prodotti italiani di qualità di Udine. «I vini su cui intendiamo puntare nell’immediato futuro - afferma Paolo Valle, figlio di Gigi che prosegue l’attività del padre - sono i vini autoctoni del Consorzio Doc Friuli Orientali, in particolare Friulano e Ribolla Gialla, due vitigni tipici che da molto tempo coltiviamo sulle nostre colline. Sono uve che sono messe a dimora in modo sostenibile e vengono vinificate in modo tradizionale.» Grazie ai figli di Luigi, il già citato Paolo, insieme a Marco e Ilaria, l’Azienda Valle Vini prosegue nel solco profondo tracciato tanti anni fa, continuando a investire in tecnologia, ma anche nella promozione del territorio e dei vitigni tipici.

     

    L’IMPORTANZA DELLA TRADIZIONE

    News

    Gusto Di-Vino, a Siena la seconda edizione
    Dal grappolo al bicchiere: un viaggio sensoriale nel mondo del vino alla scoperta di territori, tradizioni, colori e profumi racch ...
    continua »
    Vini vincenti che emozionano!
    Dal 1966 la passione e l’innovazione raccontano una storia di vini sempre nuovi ma dai sapori antichi. Sembra ieri quando 16 ...
    continua »
    Anteprima Merano WineFestival 2021
    NVITOANTEPRIMA 30° MERANO WINEFESTIVALGiovedì 21 ottobre 2021Palazzo Giureconsulti - Piazza dei Mercanti 2, M ...
    continua »