Comune di Casale Monferrato

  • Telefono: 0142 444411
  • Fax: 0142 444312
  • Sitoweb: Casale Monferrato
  • Socio dall'anno: 2022
  • Sede Amministrativa
    Via Mameli, 10 15033 Casale Monferrato (Alessandria)

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 33
  • Superficie: 86,21 km²
  • Santo Patrono: Sant'Evasio - 12 novembre
  • Codice ISTAT: 006039
  • Codice Catastale: B885
  • Prefisso: 0142
  • PEC: protocollo@pec.comune.casale-monferrato.al.it
  • Densita: 378,62 ab./km²
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Federico Riboldi


Storia

La storia di Casale inizia in epoca ligure o celto-gallica, quando sull'area casalese a destra del Po era sorto un agglomerato che con il nome di Vardacate divenne in seguito municipium romano. Dopo le distruzioni barbariche per la prima volta appare in un documento dell'archivio capitolare il nome di Casale di Sant'Evasio nel 988, dal nome del Vescovo di Asti che cristianizzò il borgo. Entrato a far parte della marca del Monferrato sotto Aleramo, dopo la dominazione longobarda, il borgo fu distrutto nel 1215 da parte dei Vercellesi, con l'aiuto di Milanesi e Alessandrini. Il Comune risorge comunque poco dopo la sconfitta; estinta nel 1305 la dinastia degli Aleramici, sotto i Paleologi di Bisanzio diventa capitale del marchesato e, sotto il regno di Guglielmo VIII, nel 1474 sede di diocesi ottenendo il meritato titolo di città. E' l'inizio di un periodo di grande rinascimento politico, religioso e culturale. Nel 1559 il trattato di Cateau Cambresis assegna il dominio ai Gonzaga di Mantova, che fortificano la cittadina. Per tutto il Seicento Casale è sottoposta agli assedi di Spagnoli e Francesi fino alla pace di Utrecht del 1713, con il passaggio ai Savoia e la perdita del ruolo di capitale. Durante la guerra della Prammatica Sanzione per la successione al Trono d'Austria, l'occupazione di gallo-ispani nel 1745 causa gravi danni a chiese e conventi. Subito dopo Casale fu investita dal vento barocco e per l'impegno dei nobili borghesi, nacque una elegante architettura nelle chiese e nei palazzi, tuttora ammirata. Arrivò la bufera francese e nell'epoca napoleonica, per riconoscimento di Bonaparte, Casale ebbe qualche miglioramento (Tribunale, Liceo, Caserme). Con la sconfitta di Novara resistette ad oltranza alle truppe austriache. Nella seconda Guerra d'Indipendenza fu il fulcro della strategia franco piemontese. Alla fine dell'800 Casale divenne "capitale del cemento" e nel '900 trasformò le proprie imprese verso il settore dei frigoriferi e delle macchine da stampa. La città è stata tra i più importanti centri di innovazione del Paese: già Giovan Battista Ratti, e il figlio Alfonso, a metà del Settecento inventarono, per esempio, la prima seminatrice meccanica, che rivoluzionò non solo l'agricoltura, ma l'economia europea. A metà dell'Ottocento era il circondario più viticolo del regno e personaggi come Filippo Mellana e Giovanni Lanza chiamarono a Casale il più grande esperto europeo di agricoltura: Giuseppe Antonio Ottavi, colui che creò le Cattedre ambulanti in agricoltura e fondò nel 1854 Il coltivatore, il primo giornale agricolo italiano. I figli Edoardo e Ottavio, con i grandi Arturo Marescalchi e Federico Martinotti (inventore del metodo di spumantizzazione in grandi autoclavi), proseguirono la grande tradizione. Dal Monferrato e dal Piemonte hanno poi preso il via tutte le proposte di legge sui Vini tipici (poi Doc), da cui la legge 930 del 1963 promossa dal casalese Paolo Desana (fondatore, il 28 settembre 1982, del Circolo culturale Ottavi). Si può quindi affermare che a Casale Monferrato è nata la Doc!

Feste

Anche il panorama delle manifestazioni del territorio, vario e articolato, esprime la vivacità di luoghi che si aprono a un turismo culturale, ambientale ed enogastronomico di ampio richiamo. Tra le occasioni per una visita: Mostra Regionale di San Giuseppe a marzo, Riso&Rose a maggio, Festa del vino del Monferrato Unesco e Notte Rosa e Golosaria nel Monferrato a settembre, Natale a Casale a dicembre.

Informazioni Turistiche

Casale è al centro di un vasto territorio ricco di incantevoli panorami sui campi coltivati, sulle vallate, sulle risaie e sui vigneti. E’ è stata definita "città barocca" per i molti palazzi e chiese, con i loro pregevoli interni, rinnovati in quella stagione architettonica; ma Casale ha attrattive appartenenti ad ogni epoca: il  Duomo romanico  (secoli XII e XIII), la Torre Civica vicina alla seicentesca chiesa di Santo Stefano, la cinquecentesca chiesa di San Domenico, le barocche San Filippo Neri e San Michele (o dei nobili), la grandiosa Sinagoga edificata nel 1595 con l'annesso Museo  d'Arte Ebraica, i palazzi San Giorgio,  Magnocavalli,  Treville e Sannazzaro, i complessi gotici San Bartolomeo - Baronino e i palazzi  Anna d'Alençon e del Carretto, lo splendido Teatro Municipale (1791) e il  Castello del Monferrato recentemente restaurato, i Musei Civici che hanno sede nell'ex Convento di Santa Croce di cui resta anche il chiostro quattrocentesco e molto altro ancora. Capitale del Monferrato dal 1434 e Patrimonio dell’Umanità Unesco per i paesaggi vitivinicoli e gli infernot, le cantine scavate nella pietra da cantone, è una delle più interessanti città d'arte del Piemonte, circondata da colline intere a vigneto, paesi con antiche cantine e distillerie e caratterizzata dalla presenza di agricoltori, enologi, associazioni impegnati nella promozione della cultura del vino con tanta passione e tanta qualità. Dalla Valle Cerrina fino alla pianura delle risaie, ogni piccolo paese racchiude "tesori" da scoprire, nell'arte, nel paesaggio e ... anche a tavola. A partire dal rinomato tartufo bianco ai prodotti De.Co. - Denominazione Comunale (Krumiri Rossi e Agnolotti di Casale) fino agli eccellenti vini che esaltano i sapori dei piatti, come la Barbera, il Grignolino, la Freisa, la Malvasia e lo Chardonnay.

Denominazioni collegate

Piemonte

Piemonte

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: ALTO MONFERRATO, TERRE DEL GAVI E TERRE DEL MOSCATO, BASSO MONFERRATO E COLLINE TORINESI, CANAVESE, COLLINE NOVARESI, LANGHE E ROERO, TORTONESE, PINEROLESE E VAL DI SUSA
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vigliano Biellese, Comune di Verduno, Comune di Treiso, Comune di Suno, Comune di Strevi, Comune di Sizzano, Comune di Romagnano Sesia, Comune di Rocchetta Tanaro, Comune di Roasio, Comune di Quaranti, Comune di Priocca, Comune di Portacomaro, Comune di Ovada, Comune di Novi Ligure, Comune di Nizza Monferrato, Comune di Neviglie, Comune di Monteu Roero, Comune di Montelupo Albese, Comune di Montegrosso d'Asti, Comune di Monleale, Comune di Moncalvo, Comune di Mombaruzzo, Comune di Moasca, Comune di Mezzomerico, Comune di Maggiora, Comune di La Morra, Comune di Isola d'Asti, Comune di Guarene, Comune di Ghemme, Comune di Gavi, Comune di Gattinara, Comune di Fara Novarese, Comune di Dogliani, Comune di Costigliole d'Asti, Comune di Cocconato, Comune di Castelletto d'Orba, Comune di Castagnole delle Lanze, Comune di Casale Monferrato , Comune di Carema, Comune di Canelli, Comune di Caluso, Comune di Calamandrana, Comune di Brusnengo, Comune di Briona, Comune di Borgomezzavalle, Comune di Borgomanero, Comune di Bogogno, Comune di Boca, Comune di Barolo, Comune di Barengo, Comune di Barbaresco, Comune di Asti, Comune di Alice Bel Colle, Comune di Albugnano, Comune di Alba, Comune di Agliano Terme, Comune di Acqui Terme , Comune di Serralunga d'Alba, Comune di Santo Stefano Belbo, Comune di Villa del Bosco

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc piemont

Barbera d'Asti

Barbera d'Asti

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: ALTO MONFERRATO, TERRE DEL GAVI E TERRE DEL MOSCATO, BASSO MONFERRATO E COLLINE TORINESI
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Rocchetta Tanaro, Comune di Quaranti, Comune di Nizza Monferrato, Comune di Montegrosso d'Asti, Comune di Moncalvo, Comune di Moasca, Comune di Costigliole d'Asti, Comune di Cocconato, Comune di Castagnole delle Lanze, Comune di Casale Monferrato , Comune di Canelli, Comune di Calamandrana, Comune di Asti, Comune di Albugnano, Comune di Agliano Terme, Comune di Strevi

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg barbera d asti

Barbera del Monferrato Superiore

Barbera del Monferrato Superiore

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: ALTO MONFERRATO, TERRE DEL GAVI E TERRE DEL MOSCATO, BASSO MONFERRATO E COLLINE TORINESI
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Rocchetta Tanaro, Comune di Quaranti, Comune di Ovada, Comune di Nizza Monferrato, Comune di Montegrosso d'Asti, Comune di Moncalvo, Comune di Mombaruzzo, Comune di Moasca, Comune di Costigliole d'Asti, Comune di Cocconato, Comune di Castagnole delle Lanze, Comune di Casale Monferrato , Comune di Canelli, Comune di Calamandrana, Comune di Albugnano, Comune di Agliano Terme, Comune di Strevi

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg barbera del monferrato superiore

Barbera del Monferrato

Barbera del Monferrato

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: ALTO MONFERRATO, TERRE DEL GAVI E TERRE DEL MOSCATO, BASSO MONFERRATO E COLLINE TORINESI
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Rocchetta Tanaro, Comune di Quaranti, Comune di Ovada, Comune di Nizza Monferrato, Comune di Montegrosso d'Asti, Comune di Moncalvo, Comune di Moasca, Comune di Costigliole d'Asti, Comune di Cocconato, Comune di Castagnole delle Lanze, Comune di Casale Monferrato , Comune di Canelli, Comune di Calamandrana, Comune di Agliano Terme, Comune di Strevi

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc barbera del monferrato

Monferrato

Monferrato

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: ALTO MONFERRATO, TERRE DEL GAVI E TERRE DEL MOSCATO, BASSO MONFERRATO E COLLINE TORINESI
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Strevi, Comune di San Damiano d'Asti, Comune di Rocchetta Tanaro, Comune di Quaranti, Comune di Ovada, Comune di Novi Ligure, Comune di Nizza Monferrato, Comune di Montegrosso d'Asti, Comune di Moncalvo, Comune di Mombaruzzo, Comune di Moasca, Comune di Isola d'Asti, Comune di Gavi, Comune di Costigliole d'Asti, Comune di Cortiglione, Comune di Cocconato, Comune di Castagnole delle Lanze, Comune di Casale Monferrato , Comune di Canelli, Comune di Calosso, Comune di Calamandrana, Comune di Asti, Comune di Alice Bel Colle, Comune di Acqui Terme , Comune di Tagliolo Monferrato

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc monferrato

Grignolino del Monferrato Casalese

Grignolino del Monferrato Casalese

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: BASSO MONFERRATO E COLLINE TORINESI
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Casale Monferrato

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc grignolino del monferrato casalese

Rubino di Cantavenna

Rubino di Cantavenna

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: BASSO MONFERRATO E COLLINE TORINESI
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Casale Monferrato

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc rubino di cantavenna

Casorzo o Malvasia di Casorzo o Malvasia di Casorzo d'Asti

Casorzo o Malvasia di Casorzo o Malvasia di Casorzo d'Asti

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: BASSO MONFERRATO E COLLINE TORINESI
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Casale Monferrato

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc malvasia di casorzo d asti o malvasia di casorzo o casorzo

Gabiano

Gabiano

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: BASSO MONFERRATO E COLLINE TORINESI
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Casale Monferrato

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc gabiano

News

Diamo il benvenuto al Comune di Casale Monferrato
L'Associazione dà il benvenuto ad una nuova Città del Vino, il Comune di Casale Monferrato (AL), Capitale del Monfer ...
continua »