CAVIT s.c.

  • Telefono: 0461381711
  • Fax: 0461 912700
  • Sitoweb: CAVIT s.c.
  • Sede Amministrativa
    Via del Ponte, 31 38123 Trento (Trento) Italia
  • Descrizione

    La sua storia inizia nel 1950 quando alcuni viticoltori si associano con l’intento di valorizzare meglio insieme i vini della tradizione trentina. Da questo Consorzio di Cantine Sociali, si svilupperà l’Azienda in cui oggi filiera e sistema si fondono in un virtuoso modello di cooperazione, unico in Italia. Cavit riunisce 11 cantine sociali, collegate ad oltre 5.250 viticoltori che coprono circa 6.350 ettari di vigneti distribuiti nelle 5 aree della regione: Campo Rotaliano, Valle di Cembra, Valle dell’Adige, Vallagarina e Valle dei Laghi. Dai soci riceve e seleziona le materie prime controllando ogni fase, dalla raccolta alla commercializzazione. Con un’area vitata pari a oltre il 60% dell’intera superficie trentina, è un esempio di know-how delle più avanzate tecniche di viticoltura e ricerca enologica. Una cantina all’avanguardia, gestita da personale specializzato coadiuvato da computer, laboratori interni di analisi e controllo qualità. Vanta una capacità di stoccaggio di circa 300mila ettolitri, un impianto di imbottigliamento meccanizzato tra i più evoluti al mondo, con 6 linee dedicate e un magazzino per la consegna del prodotto finito completamente automatizzato e alimentato da pannelli fotovoltaici. Fiore all’occhiello del sistema è la Piattaforma Integrata Cartografica Agriviticola, per l’implementazione di una viticoltura intelligente ed eco-sostenibile. Inaugurata nel 2010, PICA consente di conoscere nei minimi dettagli i dati sugli appezzamenti, che vengono costantemente rilevati da appositi sensori, registrati dai software delle cantine associate, elaborati e rimessi a disposizione tramite sms o email che avvisano in tempo reale ogni singolo agricoltore su come procedere nel suo lavoro quotidiano. Il protocollo offre, inoltre, un patrimonio di informazioni preziose per elaborare modelli previsionali e supportare le decisioni di medio periodo. L’Azienda firma un’ampia gamma di vini ottenuti da tutte le varietà del patrimonio vitivinicolo locale: dallo Chardonnay al Pinot grigio, dal Gewürztraminer al Müller Thurgau, dal Pinot Nero al Teroldego fino agli spumanti metodo classico TRENTODOC, solo per citarne alcuni. In occasione del compimento dei suoi 70 anni di attività, nel 2020 ha presentato il restyling della linea Bottega Vinai, dedicata alle nuove forme di ristorazione ed enoteche, dove si propone sempre più spesso la vendita al calice. Bottega Vinai offre un ampio panorama dei vini trentini, prodotti del territorio di grande qualità e finezza grazie alla costante cura e passione da parte degli enologi Cavit, tra i più apprezzati e competenti del settore, in grado di valorizzare i frutti eterogenei della filiera ottenendo la migliore espressione di ogni vitigno anno dopo anno. Un approccio artigianale al vino che contraddistingue il modus operandi di Cavit; dalla campagna, dove la raccolta delle uve si compie per tradizione manualmente, fino a tutto il percorso del vino in cantina, come ad esempio la barricaia, dove vengono affinati parte dei vini della linea Bottega Vinai. La selezione è composta da 13 etichette, tutte rigorosamente Trentino DOC e ciascuna con un carattere unico e peculiare: Gewürztraminer, giallo oro, con riflessi brillanti, elegante e strutturato, con note di rosa tea e sfumature di spezie; Nosiola, dal profumo ad impronta floreale, sapore secco, piacevolmente fresco e aromatico; Pinot Grigio, con spiccate note floreali che assumono nel tempo un ampio bouquet di frutta matura; Chardonnay, dal profumo intenso, molto ricco, e nota olfattiva di piccola pasticceria data dall’affinamento in barrique; Sauvignon Blanc, bianco fine e sapido, di buon corpo, piacevolmente acidulo; Marzemino, dal colore rubino con sfumature violacee che tendono ad attenuarsi con l’invecchiamento, sentori di viola mammola e ciliegia matura, tenui note speziate di liquirizia, sapore armonico e rotondo; Lagrein, di notevole complessità olfattiva che si ritrova anche al palato con un perfetto equilibrio fra tannini ed acidità; Teroldego, rubino intenso con marcati e vivaci orli violacei nel periodo giovanile, profumo spiccatamente fruttato, gusto vellutato, corposo ed austero; Cabernet Sauvignon, dai sentori di frutti di bosco ben integrati a note tostate di vaniglia e spezie, gusto pieno e persistente; Merlot, dal profumo complesso con un’intensa nota di frutti rossi e retrogusto persistente, equilibrato dai tannini dolci; Pinot Nero, colore rubino con tipiche sfumature rosso-mattone, profumo pronunciato di frutti rossi e amarena, sentori di mandorla e note vanigliate; Schiava Gentile, rosato di colore vivo e brillante, dal profumo fragrante, corpo tenero e gusto secco, sottofondo piacevolmente amarognolo, di mandorle e lampone. Last but not the least, il Müller Thurgau, un vino bianco di colore giallo paglierino, con brillanti riflessi verdolini. Il profumo ha note aromatiche che ricordano il cedro e il bergamotto e note più delicate di fiori di sambuco e acacia. Risulta molto ricco al sapore, fresco e di grande equilibrio. 

    QUALITÀ E SAPORI UNICI DEL TRENTINO

    News

    Vini vincenti che emozionano!
    Dal 1966 la passione e l’innovazione raccontano una storia di vini sempre nuovi ma dai sapori antichi. Sembra ieri quando 16 ...
    continua »
    Anteprima Merano WineFestival 2021
    NVITOANTEPRIMA 30° MERANO WINEFESTIVALGiovedì 21 ottobre 2021Palazzo Giureconsulti - Piazza dei Mercanti 2, M ...
    continua »
    Perché la battaglia sul Prosek riguarda tutti
    L'Italian Sounding non è solo un problema economico ma anche giuridico di Antonino La Lumia, av ...
    continua »