Comunità della Vallagarina

Origine del nome

 

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 89
  • Altitudine: 413
  • Superficie: 622 kmq
  • Ettari Vitati: 3596
  • Santo Patrono: Madonna della Neve
  • Prefisso: 0464
  • Densita: 130,33 ab/kmq

Amministratore

Nome
Stefano Bisoffi


Storia

La Provincia Autonoma di Trento, forte della sua speciale autonomia, ha adottato un nuovo impianto normativo: le Comunità di Valle. La Comunità di Valle della Vallagarina, come le altre 14 che insieme all'area metropolitana di Trento coprono tutto il territorio della provincia, è nata ufficialmente nell’aprile del 2011. La legge istitutiva risale, invece, al 2006. Sostituisce il vecchio Comprensorio, i Comuni che ne fanno parte sono: Ala, Avio, Besenello, Brentonico, Calliano, Isera, Mori, Nogaredo, Nomi, Pomarolo, Ronzo Chienis, Rovereto, Terragnolo, Trambileno, Vallarsa, Villa Lagarina e Volano. Si occupa, con competenza diretta, dei servizi socio assistenziali, di edilizia abitativa e popolare, urbanistica, ciclo dei rifiuti, istruzione e assistenza scolastica. I suoi organi sono l'Assemblea, l’esecutivo e il Presidente.

Feste

Madonna della neve (5 agosto) 

Informazioni Turistiche

Da sempre porta meridionale del Trentino e anello di congiunzione tra territori e civiltà, pianura e montagna, cultura italiana e tedesca, la Vallagarina accoglie i viaggiatori con un paesaggio quasi immutato: il fondovalle attorno a Rovereto, dominato dai castelli e punteggiato di paesi e cittadine dalle origini antiche, le colline immerse nel verde e dedite alle coltivazioni, i pascoli prealpini di Brentonico, i campi terrazzati della Val di Gresta, le montagne ricoperte di abeti, pini e faggi, le cime rocciose delle Piccole Dolomiti in Vallarsa. Il Lago di Garda, d’estate, ricorda la sua vicinanza con una brezza leggera. Un paesaggio che mantiene tutto il suo fascino anche d’inverno quando le montagne si coprono di neve e si trasformano in piste per gli appassionati dello sci: San Valentino, San Giacomo e La Polsa, adagiate sul Monte Baldo, sono un punto di riferimento, facilmente raggiungibile da tutto il nord Italia per gli amanti della neve. Una lunga e ricca tradizione storico-culturale sottolinea ancor più l’unicità di questa porzione di Trentino.

VINI

Marzemino e Marzemino superiore, Enantio, Merlot, Moscato Giallo, Trento DOC spumante Metodo Classico

LE GRAPPE

La grappa ha una lunga storia in Trentino: nasce dalla distillazione della vinaccia fresca di uve pregiate, secondo il metodo artigianale a bagnomaria – ideato dal trentino Tullio Zadra. La grappa che si ottiene ha un gusto fine e profumo intenso.

FORMAGGI

La Vallagarina è circondata da massicci montuosi che da sempre la proteggono egregiamente. Gli stessi monti, grazie agli abbondanti pascoli presenti su tutto il loro territorio, permettono di allevare bovini e di produrre quindi eccellenti prodotti caseari. È il caso dei Formaggi del Monte Baldo e del tipo Vezzena.

FRUTTA E VERDURA

La presenza del Lago di Garda mitiga il clima lagarino, permettendo produzioni altrimenti non realizzabili in queste zone. È il caso degli ortaggi della Val di Gresta, dove al clima si è unita la perseveranza degli agricoltori, che hanno introdotto le tecniche di coltivazione biologiche. Stessa perseveranza è stata portata avanti dal gruppo di castanicoltori del Monte Baldo, uniti assieme al fine di tutelare e promuovere l'ottimo Marrone Trentino.

CARNI E INSACCATI 

La produzione trentina è ricca, tante le tipologie di salumi o insaccati conservati secondo diverse metodologie e tradizioni, solitamente a base di carne di maiale. In Vallagarina nel secolo scorso, si è presa l’usanza di conservare la Carne Equina in un modo unico. (Fonte: www.stradedelvinodeltrentino.it)

News

Dopo la positiva esperienza registrata nel 2016, anche quest'anno la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino aderisce a "M'Illum ...
continua »