La cultura in Europa: motore o fanalino di coda?

La cultura in Europa: motore o fanalino di coda?

Al di là della retorica, la cultura occupa oggi l’ultimo posto tra le priorità dell’Europa, come dimostra lo 0,0001% del bilancio che l’Unione Europea riserva tuttora a questo settore.

All’indomani delle elezioni europee, e della formazione del nuovo governo dell’Unione, l’incontro - organizzato a Roma lo scorso 17 settembre da Volta in collaborazione con Associazione Civita - si proponeva di promuovere il dibattito con alcuni dei protagonisti più dinamici del settore per capire se e come la cultura possa cessare di essere l’ultima ruota del carro per diventare finalmente uno dei motori dell’Europa del futuro.

I due ospiti di questo evento, introdotto da Giuliano da Empoli e moderato da Eric Jozsef (corrispondente di Libération), erano Robert Manchin (presidente di Culture Action Europe) e Francesco Rutelli (presidente di Anica).

Resoconto civta volta del 1709201

Ultime news inserite

Personalizzazione e qualità
Nata nel 2013 e oggi tra i principali distributori del settore, DS Glass basa il suo core business su un vasto assortimento di con ...
continua »
Gli “Esperti del Gusto” sbarcano in Sicilia
Per la prima volta Vinhood, realtà di punta per il Gusto “su misura” grazie ad un approccio tecnologico e ...
continua »
Cantine Aperte sabato 28 e domenica 29 maggio
AL VIA LA 30ESIMA EDIZIONE DI CANTINE APERTE OLTRE 600 CANTINE APRONO LE PORTE PER IL PIU’ GRANDE BRINDISI D’ITALIA ...
continua »