Comune di Castione Andevenno

  • Telefono: 0342358006
  • Fax: 0342358595
  • Sitoweb: Castione Andevenno
  • Socio dall'anno: 2015
  • Sede Amministrativa
    Via Roma 14 23012 Castione Andevenno (Sondrio)

Origine del nome

Castione: deriva “castiglione” per la presenza di un castello. Andevenno: nucleo più antico del paese di origini nord-etrusche che trarrebbe la propria denominazione dal gentilizio romano “Andivius” se non dal nome illirico “Andenna”.

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 1558
  • Altitudine: 468
  • Superficie: 17,03 km²
  • Santo Patrono: San Martino, 11 novembre
  • Codice ISTAT: 014015
  • Codice Catastale: C325
  • Prefisso: 0342
  • PEC: protocollo.castioneandevenno@cert.provincia.so.it
  • Zona Sismica: 4
  • Zona Climatica: E
  • Gradi Giorno: 2.734
  • Densita: 91,47 ab./km²
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Massimiliano Franchetti


Storia

A causa del clima particolarmente favorevole, Castione Andevenno fu abitata fin dall’epoca preistorica. A testimonianza di questo vi sono numerosi siti, di cui il più importante è quello della Ganda, dove ci sono notevoli incisioni rupestri dell’Età del Bronzo. Nel 1276 si costituì il libero Comune di Andevenno, dal nome del nucleo originario del Paese, che apparteneva religiosamente alla Pieve di Sondrio. In Andevenno esisteva la chiesa più antica del territorio, dedicata a S.Pancrazio, ora distrutta. Sul territorio esistevano anche due castelli (Castello del Larice e Castello del Leone) edificati dai feudatari Capitanei. A causa delle inondazioni continue dei torrenti Bocco e Caldenno, Andevenno venne progressivamente abbandonata e nel 1500 il centro del Comune si spostò più a monte nella contrada di Castione, che da allora ebbe un ragguardevole sviluppo come centro del Paese. Dal 1512, anno dell’inizio del dominio delle Tre Leghe Grigie sulla Valtellina, Castione seguì poi le sorti del resto della Valle, ovvero dopo la dominazione grigionese, quella napoleonica nel Dipartimento dell’Adda (1805), poi, dal 1815, nel Regno Lombardo-Veneto soggetto agli Austriaci, sino all’Unità d’Italia.

Feste

Ciapel d’oro” nel primo week end di Luglio: concorso di piccoli produttori di vino che non imbottigliano, a livello provinciale è abbinata una tradizionale sagra.

Feste nelle contrade 

Festa degli alpini all’alpeggio Morscenzo nell’ultimo week end di Luglio o il primo di Agosto.

Informazioni Turistiche

Molteplici sono le attrattive del Comune di Castione Andevenno. La più evidente sono i magnifici terrazzamenti vitati che percorrono tutto il versante, dal fondovalle sino a quota 800, candidati, con gli altri terrazzamenti Valtellinesi a patrimonio UNESCO. Sul fondovalle scorre il fiume Adda che, con le sue sponde, offre uno scenario naturale di valore ed è intensamente frequentato per la pesca sportiva e gli sport fluviali. Ci sono poi svariate chiese (S.Maria Nascente in contrada Balzarro, S.Martino - chiesa parrocchiale - a Castione Centro, S.Luigi Gonzaga in contrada Piatta e S.Maria Maddalena in contrada Gatti) e dimore gentilizie, tutt’ora abitate. In loc. Ganda ed in altre località minori vi sono importanti testimonianze preistoriche, in particolare dell’età del Bronzo. C’è, infine, la zona montana degli alpeggi, molto caratteristica e di imponente valenza paesaggistico-ambientale. Negli ultimi due anni per volontà di amministrazioni comunali di Castione e Sondrio si è costituito “L’ecomuseo del Monte Rolla” con l’intento di valorizzare e conservare il patrimonio storico, culturale, entnografico e paesaggistico che fa capo appunto al Monte Rolla. E’ in questo contesto che sono stati realizzati due nuovi itinerari escursionistici. Entrambi partono dal fondovalle; uno, denominato “Il Sentiero dei ricordi e delle fatiche” vuol far conoscere e apprezzare all’escursionista i tipici terreni terrazzati e coltivati a vite mentre l’altro, definito “Sentiero panoramico del Monte Rolla”, molto più impegnativo e faticoso, sale attraversando il centro del paese, alcune vecchie contrade ormai poco abitate, maggenghi e alpeggi per raggiungere in vetta il Monte Rolla m. 2277 slm. Il sentiero dei ricordi e delle fatiche è stato battezzato cosi in ricordo dei castionesi delle generazioni passate che quotidianamente percorrevano questo sentiero, quasi sempre con la gerla o il “campacc” carichi, che collegava le frazioni alte del paese con i terreni del fondovalle per lo svolgimento dei lavori agricoli. Lungo il percorso ci si può soffermare ad ammirare un bellissimo panorama sulla Valtellina fino ad Ardenno per poi fare una pausa per visitare il “Masso Altare” m 775 slm, importante sito archeologico. La cima di Rolla nonostante la sua poca altitudine ha vastissimo panorama; dalla cima, lungo la cresta Occidentale si giunge in poco tempo alla bocchetta di Valdone dalla quale si può scendere all’alpe omonima e ai Cagnoletti sopra Arquino. Proseguendo invece ad Occidente nella valle del Bocco si arriva in breve a Morscenzo, vasta alpe, dove si trova presso i pastori cortese ospitalità, buon latte e buon burro. Il territorio di Castione è protagonista con le località, da Balzarro a Vendolo e le sue emergenze culturali, petroglifi, ruralità, mulini segni della fede e enogastronomia. Sono itinerari da godere osservando, ammirando sostando a visitare. Il territorio del comune di Castione presenta una serie di ecosistemi che mutano fisionomia con il succedersi delle varie fasce altitudinali, dalla quota 279 (rive dell’Adda) sino ai 2490 m. del M. Arcoglio.

Denominazioni collegate

Valtellina Superiore

Valtellina Superiore

Regione di riferimento: Lombardia
Enoregione: VALTELLINA
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Tirano, Comune di Sondrio, Comune di Chiuro, Comune di Castione Andevenno

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg valtellina superiore

Terrazze Retiche di Sondrio

Terrazze Retiche di Sondrio

Regione di riferimento: Lombardia
Enoregione: VALTELLINA
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Tirano, Comune di Sondrio, Comune di Chiuro, Comune di Castione Andevenno

Enti Interessati
mostra/nascondi

Terrazze retiche di sondrio

Valtellina Rosso o Rosso di Valtellina

Valtellina Rosso o Rosso di Valtellina

Regione di riferimento: Lombardia
Enoregione: VALTELLINA
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Tirano, Comune di Sondrio, Comune di Chiuro, Comune di Castione Andevenno

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc valtellina rosso o rosso di valtellina

News

Castione Andevenno, Città del Vino anche nella segnaletica stradale
Lo chiamano Il Giardino della Valtellina: è il territorio del Comune di Castione Andevenno, in provincia di Sondrio, da ...
continua »